Attualità

Sgomberato il centro sociale Xm24, mattinata intensa per le forze dell’ordine

Sgomberato il centro sociale Xm24, mattinata intensa per le forze dell'ordine Da questa mattina alla Bolognina è in corso lo sgombero, peraltro annunciato, del Centro Sociale Xm24. Dopo diverse ore, gli attivisti hanno chiesto ed ottenuto un incontro con il Comune di Bologna e con la Questura.

 

Le forze dell’ordine si sono presentate intorno alle 5.30 per quello che era uno sgombero annunciato da tempo al centro sociale Xm24. La polizia in tenuta antisommossa ha fatto irruzione e allontanato decine di attivisti, mentre un gruppo di loro, inizialmente circa centocinquanta, che verso le 7 sono diventati una trentina, è rimasto all’interno dell’edificio di via Fioravanti 24, messo sotto sfratto dal Comune di Bologna che intende realizzare in quel luogo dieci appartamenti di cohousing. Una lunga trattativa, durata anni, che si è conclusa con l’intervento delle ruspe in attesa di una soluzione definitiva. Dalle prime luci dell’alba infatti, tutta la zona della Bolognina è militarizzata e bloccata dalla presenza dei blindati di polizia e carabinieri. Le immagini sono le stesse che, anche di recente, abbiamo visto in occasione degli sgomberi dei centri sociali Labas e Atlantide con gli attivisti che hanno riparato su una tettoia, gli altri in presidio di solidarietà a suon di canti e balli e qualche bagno in una posticcia piscina costruita dentro al centro. Ruspe al lavoro per svuotare lo stabile, e solo verso mezzogiorno la trattativa è sembrata trovare uno sbocco con la richiesta, accettata dal Comune, di un incontro in Questura per cercare una collocazione a chi all’Xm24 ci vive. Nessuno ha alzato i toni, dopo avere cercato di respingere le forze dell’ordine, la risposta dei componenti il centro sociale è stata composta: da subito sono stati chiamati a raccolta altri militanti presenti in città usando fuochi d’artificio e tramite il tam tam su Facebook: “Venite in supporto”, “Portate la vostra fantasia e creatività contro il nulla che avanza” si leggeva. In tarda mattinata, come detto, alcuni antagonisti sono scesi dal tetto per intavolare una trattativa col Comune e fra i punti fermi, il centro sociale ha chiesto un incontro col direttore generale Valerio Montalto e con il presidente del quartiere Daniele Ara alla presenza dei consiglieri comunale e regionale di Coalizione civica e Sinistra italiana, Emily Clancy e Igor Taruffi, in Questura alla presenza l’assessore Matteo Lepore, per cercare una via d’uscita. Che non sarà la permanenza in vita del circolo in via Fioravanti, ma potrebbe essere un nuovo spazio altrove, sempre a Bologna.

RAVENNA: Torna la raccolta di materiale scolastico per le famiglie in difficoltà | VIDEO

RAVENNA: Torna la raccolta di materiale scolastico per le famiglie in difficoltà | VIDEO In vista del prossimo anno scolastico torna a Ravenna, per la settima edizione, l’iniziativa “Tutti i bambini e le bambine vanno a scuola!” promossa dal Tavolo delle Solidarietà con il coordinamento dei Servizi sociali. L’obiettivo è consentire alle famiglie in difficoltà di disporre del materiale scolastico per i propri figli. In diversi supermercati della città e del forese, nelle giornate del 24 agosto, 31 agosto e 14 settembre chi faà la spesa potrà anche acquistare e poi donare quaderni, diari, pennarelli, temperini, penne e molto altro ancora. Quest’anno la rete si espanderà nelle località di Sant’Alberto, San Pietro in Vincoli, San Zaccaria, Piangipane, Porto Fuori e Punta Marina grazie anche all’impegno dei volontari di numerose associazioni attive sul territorio. Come ha spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Valentina Morigi, lo scorso anno il progetto ha permesso di aiutare, nel concreto, 324 bambini. Intanto, prosegue la raccolta di zaini e grembiuli usati, che è possibile donare al Centro di ascolto diocesano della Caritas.

FORLI’: Cerimonia dei Sikh al Cimitero Indiano, arrivate delegazioni dall’estero | VIDEO

FORLI’: Cerimonia dei Sikh al Cimitero Indiano, arrivate delegazioni dall’estero | VIDEO I loro turbanti colorati e l’atteggiamento fiero è ormai una presenza importante in questo periodo dell’anno a Forlì. Quando si celebra al Cimitero Indiano di via Ravegnana la cerimonia della comunità Sikh dell’Emilia-Romagna in memoria dei loro caduti della seconda guerra mondiale.  Per l’occasione sono arrivate in città delegazioni da varie nazioni d’Europa e, quest’anno, pure dall’India. La manifestazione è iniziata sabato mattina attorno 10 con una preghiera interreligiosa ed è proseguita  con l’omaggio al monumento situato all’esterno del Cimitero di guerra e con i saluti dei rappresentanti della Comunità Sikh e delle istituzioni locali.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi