Cronaca

AREZZO: Ponte chiuso E45, Anas “Manutenzione già in corso, valutare riapertura”

AREZZO: Ponte chiuso E45, Anas "Manutenzione già in corso, valutare riapertura" Dopo la chiusura del viadotto Puleto disposta mercoledì mattina, arriva la precisazione di Anas. Sulla struttura la società spiega che “presenta alcuni ammaloramenti nel sistema di appoggio, nei giunti e nei cordoli laterali e un degrado superficiale sulle pile e le spalle, che tuttavia non ne pregiudicano la transitabilità” e “allo scopo di ripristinare gli elementi strutturali ammalorati Anas nei mesi scorsi ha progettato e appaltato un intervento di manutenzione straordinaria per l’adeguamento sismico e strutturale del valore di circa 2,5 milioni di euro”. La nota di Anas aggiunge che “i lavori sono stati consegnati a dicembre e le attività di cantierizzazione per l’avvio dei lavori sono già in corso”. Anas spiega che il viadotto è “sotto monitoraggio da tempo” e le indagini e gli studi effettuati “saranno forniti alla procura di Arezzo, al fine di valutare una possibile riapertura dell’opera, eventualmente con limitazioni al traffico”.

AREZZO: I piloni si sbriciolano, sequestrato ponte dell’E45 tra Romagna e Toscana | VIDEO

AREZZO: I piloni si sbriciolano, sequestrato ponte dell'E45 tra Romagna e Toscana | VIDEO Condizioni di “criticità estrema” e di “concreto pericolo di crollo”. Questi i contenuti della relazione tecnica commissionata dalla Procura su un grande viadotto dell’E45 che collega la Romagna con la Toscana di cui è stata disposto il sequestro questa mattina. Si tratta del ponte Puleto, nella zona di Pieve Santo Stefano, proprio a cavallo tra le due regioni. L’indagine era partita lo scorso novembre a seguito delle denuncia fatta da un ex poliziotto che si trovava sul posto in cerca di funghi e che ha documentato con un video le condizioni di forte degrado nel quale versano i piloni del ponte. A quel punto la Procura di Arezzo ha disposto una verifica a seguito del quale ha provveduto al sequestro della struttura. Già da questa mattina i tecnici sono sul posto per effettuare nuovi rilievi anche se, data la grandezza dell’opera, non è ancora possibile fare previsioni su quale sarà il tempo dei lavori. Anas ha cominicato che la strada verrà chiusa dalle ore 14 di oggi. Parallelamente è stato aperto anche un fascicolo, al momento contro ignoti, per omissione di lavori.

SINDACI INFURIATI

I sindaci dell’unione dei comuni della Valle del Savio (Bagno di Romagna, Cesena, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina e Verghereto, tutti in provincia di Forlì-Cesena) hanno scritto una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro dell’infrastrutture Danilo Toninelli chiedendo un incontro urgente dopo il sequestro e la relativa chiusura al traffico del viadotto stradale sulla SS 3bis Tiberina (E45) deciso dalla Procura di Arezzo. “Abbiamo appreso – si legge in una nota – del provvedimento di sequestro e chiusura al traffico del viadotto Puleto della superstrada E45, vicino al paese di Valsavignone, disposto dalla Procura di Arezzo per il rischio di crollo della struttura. Certamente, siamo convinti che la magistratura abbia adottato un provvedimento così impattante sulla base di ragioni fondate, sorrette da prove certe e non discutibili e per questo ci sentiamo di riconoscere l’interesse con cui è stata condotta l’attività e il coraggio della decisione. Quello che più ci interessa in quanto amministratori e rappresentanti di comunità è certamente la sicurezza dei nostri concittadini e delle persone in generale e se il provvedimento è indispensabile a garantire il bene primario dell’incolumità, ne sosteniamo l’adozione. D’altra parte, la situazione che si viene a creare ci desta fortissima preoccupazione per il fatto che la totale interdizione al traffico sulla E45 non trova in quel tratto una viabilità alternativa, essendo la parallela strada provinciale non più agibile da anni. Ciò comporta non solo l’interruzione della viabilità tra Emilia-Romagna e Toscana, ma “spezza” a metà l’intero sistema viario dell’Italia, con gravissimi danni di natura economica e sociale, con prevedibili e gravi disagi per i nostri territori e paesi, che si troveranno a subire il deflusso di migliaia di veicoli costretti a trovare vie secondarie per le strade dell’appennino. In qualità di sindaci dei territori interessati direttamente da questa situazione e dalle conseguenze che ne deriveranno in concreto, vi chiediamo di attivarvi con ogni sforzo e con tutti gli strumenti possibili al fine di attuare le migliori soluzioni alla situazione creata e per gestire le ripercussioni che la stessa avrà sui nostri paesi. Al riguardo, vi chiediamo un incontro urgente per il quale siamo disponibili a raggiungervi ove vi è più comodo ed a qualsiasi orario”.

RAVENNA: 45enne in carcere per stalking, minacciava di sfregiare la ex con l’acido

RAVENNA: 45enne in carcere per stalking, minacciava di sfregiare la ex con l'acido La Polizia di Ravenna ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, per il reato di atti persecutori, nei confronti di un 45enne torinese. Le indagini della Squadra Mobile erano partite con la denuncia della vittima che era stata costretta a cambiare le proprie abitudini e vivere in un clima di costante terrore a causa dell’ex compagno che si presentava sul luogo di lavoro vessandola e inviandole messaggi ad ogni ora del giorno e della notte. L’uomo la minacciava anche di condividere sue fotografie intime sui social network, di violentarla e gettarle dell’acido in volto. Il 45enne,  si trova già nella Casa Circondariale di Ravenna dove sta scontando una condanna a cinque anni per estorsione.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi