Cronaca

FERRARA: Nuova rissa tra spacciatori, Salvini “Il 3 maggio sarò in citta”

FERRARA: Nuova rissa tra spacciatori, Salvini "Il 3 maggio sarò in citta" La lite di ieri a Ferrara, tra due stranieri, aveva come movente lo spaccio di droga nel quartiere Gad: questo è stato ricostruito dalle prime indagini dei carabinieri. L’albanese aveva avuto da dire al nigeriano che stava spacciando in via Nazario Sauro, innescando la lite poi sfociata con l’aggressione e inseguimento dell’albanese che colpito dal nigeriano, prima con una testata, poi con pugni dietro la nuca, era caduto a terra ed era stato colpito ancora con calci sulla testa. La vicenda è stata stigmatizzata dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini che ha annunciato una sua visita in città il 3 maggio. Alcuni cittadini, stranieri, testimoni dell’aggressione hanno chiamato i Carabinieri arrivati sul posto e bloccato il nigeriano. L’albanese è ora ricoverato in ospedale con 45 giorni di prognosi, mentre il nigeriano è stato denunciato per lesioni gravi: proprio il nigeriano, Spephen Oboh, 27 anni, è famoso alle cronache, per esser stato vittima nell’estate scorsa di un agguato per un regolamento di conti nel mondo dello spaccio e per avere collaborato con la Polizia. In quell’occasione venne aggredito con un machete, da un gruppo di 5 persone e colpito alla testa e restò in fin di vita per settimane : per il tentato omicidio sono state arrestate dalla Polizia, nei mesi scorsi, 5 persone, tutte nigeriane. Mentre come ricordano gli stessi carabinieri, il nigeriano era stato già fermato nel dicembre scorso dai militari nel corso di controlli sempre in area Gad, lui reagì e venne arrestato per minaccia e resistenza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi