Economia

ROMAGNA: Cura Italia, Cassa Ravenna, anticipo Cig con sola mail

ROMAGNA: Cura Italia, Cassa Ravenna, anticipo Cig con sola mail Anticipo della Cassa Integrazione dalla banca con una semplice mail e senza spese. E’ quanto realizza il Gruppo La Cassa di Ravenna (che comprende anche la Banca di Imola Spa e Banco di Lucca e del Tirreno Spa) il quale ha aderito alla Convenzione Nazionale, concordata dall’Abi, dalle Associazioni di categoria  e dai Sindacati, e al Protocollo Quadro della Regione Emilia Romagna, che consentono ai lavoratori sospesi dal lavoro, a causa dell’emergenza COVID-19, di ricevere  un’anticipazione dei trattamenti  di cassa integrazione previsti nel Decreto Legge “Cura-Italia”, rispetto al  momento di pagamento da parte dell’Inps. Il Gruppo Cassa Ravenna ha condiviso e definito, senza spese in coerenza con le finalità e la valenza sociale dell’iniziativa, le modalità semplificate per l’anticipazione dell’importo, fino a 1.400 eur, tenuto conto della durata massima dell’integrazione salariale – 9 settimane – definita allo stato dal Decreto Legge “Cura-Italia”, rendendo immediatamente operativa la misura. Il Gruppo Cassa sottolinea come la Convenzione favorisca la gestione delle pratiche in “remoto”, anche semplicemente via mail.

RIMINI: Fiera, IEG fa ricorso al fondo integrazione salariale

RIMINI: Fiera, IEG fa ricorso al fondo integrazione salariale Italian Exhibition Group, la società che gestisce le fiere di Rimini e Vicenza, ha deciso di fare ricorso al fondo d’integrazione salariale. L’ammortizzatore sociale sarà attivo da oggi e per nove settimane. “La decisione del ricorso allo strumento per i prossimi due mesi – viene spiegato in una nota – è stato determinato dallo spostamento della maggior parte degli eventi in precedenza in programma tra aprile e inizio maggio”. Saranno coinvolti tutti i 300 dipendenti della società con percentuali e rotazioni programmate per garantire il pieno svolgimento delle attività di organizzazione degli appuntamenti in calendario, “a garanzia di sicurezza nelle relazioni con i clienti, della qualità dei prossimi eventi e di quella del business aziendale. Il presidente, l’amministratore delegato e l’intero gruppo dirigente di IEG – si conclude – hanno deciso di autoridursi lo stipendio”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi