Politica

SAN MARINO: “Consulenza fantasma”, Gozi indagato a San Marino

SAN MARINO: "Consulenza fantasma", Gozi indagato a San Marino Con l’ex sottosegretario risulta indagata anche la presidente della Banca centrale del Titano

Per una consulenza ‘fantasma’ da 220 mila euro, secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, sono stati iscritti nel registro degli indagati dal Tribunale Unico di San Marino, Catia Tomasetti, presidente dal maggio scorso di Banca Centrale sammarinese, e Sandro Gozi, ex sottosegretario con delega agli affari europei alla presidenza del Consiglio dei Ministri nei governi Renzi e Gentiloni, nonché candidato alle prossime europee con la lista ‘En Marche’ del presidente francese Macron.

BOLOGNA: Brunetta (FI), “Presto libereremo Emilia-Romagna dai comunisti” | VIDEO

BOLOGNA: Brunetta (FI), "Presto libereremo Emilia-Romagna dai comunisti" | VIDEO Sulle regionali ha poi detto: ‘Troveremo candidato, il centrodestra unito vince dappertutto’

“La politica purtroppo ha questi riti. Non sono buoni riti, però sono riti, tanto nella prima, quando nella seconda Repubblica e forse anche nella terza. Quindi aspettiamo e troveremo anche per l’Emilia-Romagna un candidato. É un’occasione determinante come fine della lotta di liberazione dal comunismo in questa regione”. Lo ha detto il deputato e responsabile della politica economica di Forza Italia Renato Brunetta, a Bologna per la presentazione dl libro ‘Storia di Forza Italia 1994-2018’ scritto da Fabrizio Cicchitto, rispondendo a margine a una domanda sulla ricerca di un candidato per il centrodestra per le elezioni regionali d’autunno. Presenti all’appuntamento organizzato in Comune, oltre all’autore del volume, anche l’ex ministro all’Ambiente Gian Luca Galletti e il senatore Pierferdinando Casini. “Non c’è alcun dubbio – ha aggiunto Brunetta – il centrodestra, unito, vince dappertutto”. Ricordando che Forza Italia ha ancora un ruolo importante da giocare “e potrà dire la sua”, per le elezioni europee del 26 maggio ha detto: “Non facciamoci condizionare dai sondaggi anche perché quello che conta sono le elezioni non i sondaggi che sono, più o meno, gonfiati. Io sono ottimista, penso che saranno una delusione per Lega e Moviment 5 Stelle queste elezioni europee. Da questa delusione può nascere una nuova occasione per la democrazia italiana”.

CASINI ELOGIA BERLUSCONI

“Berlusconi è stato una personalità di primo piano da guardare sempre con grande rispetto. Il fatto che si candidi oggi è un fatto coraggioso. Ho visto questa mattina l’intervista alla figlia Marina che dice di stimare il padre per questo coraggio, francamente il coraggio è un coraggio da leone”. Lo ha detto il senatore Pierferdinando Casini che questa mattina, in Comune a Bologna, ha partecipato alla presentazione del libro ‘Storia di Forza Italia 1994-2018’ insieme all’autore Fabrizio Cicchitto, al deputato di Forza Italia Renato Brunetta e all’ex ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. Al partito di Berlusconi, Casini ha riconosciuto di “avere evitato la deriva secessionista della Lega” mentre oggi, ha detto, “rifletterei amaramente sul fatto che non solo manca l’erede, il che é comprensibile: forse l’erede non c’è o magari gli mancano gli attributi, ma mi sembra che non ci sia più neanche l’eredità”.

RIMINI: Il premier Conte al forum economico a San Patrignano

RIMINI: Il premier Conte al forum economico a San Patrignano Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha partecipato questa mattina a un evento a San Patrignano. “Sulle banche, l’ho già dichiarato, stiamo lavorando alacremente. C’è una forte unità d’intenti da parte del Governo nel procedere rapidamente e assicurare liquidazioni a tutti i risparmiatori dei risarcimenti dei danni quanto prima possibile. È un problema tecnico. Oggi ci troviamo nel Cdm, confidiamo di poter risolvere anche questo”. Questo quanto ha detto il premier a margine della seconda edizione del Sustainable Economy Forum nella comunità di San Patrignano.

“Se io oggi ho l’onore di presiedere un Governo che forse con formula enfatica si è definito ‘Governo del cambiamento’ – ha poi aggiunto – permettetemi di dire che quella formula per noi non è enfatica, non è una concessione retorica. Cambiamento nella sua intima essenza significa proprio cercare in tutti i modi, con tutte le energie, di invertire la rotta rispetto a questo modello di sviluppo iniquo e insostenibile”.  “Immagino e confido che approveremo il decreto crescita questo pomeriggio”, ha poi aggiunto Conte a margine dell’evento.

Conte ha anche parlato di economia: “Ovviamente noi confidiamo in una crescita più cospicua, più robusta. Stiamo lavorando per questo. Dobbiamo accelerare assolutamente sulla ripresa, quindi siamo indomiti da questo punto di vista. Nel pomeriggio ci riuniremo al consiglio dei ministri per varare le misure che favoriscono la crescita, di sostegno alle imprese, al lavoro e alle attività produttive”.

“A questo Governo – prosegue Conte – interessa la crescita economica, e in queste ore stiamo preparando misure volte a favorire la crescita” ma a “questo Governo interessa non solo il Pil, la crescita economica”. A questo Governo “interessa vedere come come si distribuisce la ricchezza tra le varie fasce della popolazione”. 

AGGIORNAMENTI E VIDEO IN MATTINATA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi