Politica

ROMA: Parla Giulia Sarti, “Non mi dimetto, non ho fatto nulla” | VIDEO

ROMA: Parla Giulia Sarti, "Non mi dimetto, non ho fatto nulla" | VIDEO Una troupe de “Il Fatto Quotidiano” ha intercettato a Roma Giulia Sarti, la parlamentare riminese al centro della vicenda rimborsopoli. Dopo le parole di Luigi Di Maio che sottolineava come la sua espulsione dal Movimento 5 Stelle fosse doverosa, Sarti ha risposto alle domande incalzanti del giornalista. “Non mi dimetto, non ho fatto nulla” ha detto con tono stizzito e apparentemente in forte imbarazzo. Nel video ecco il filmato completo.

EMILIA-ROMAGNA: Primarie Pd, trionfo di Zingaretti, 185mila al voto | VIDEO

EMILIA-ROMAGNA: Primarie Pd, trionfo di Zingaretti, 185mila al voto | VIDEO “I numeri dell’affluenza sono molto positivi, ora si tratta di metterli a valore per le prossime sfide che ci attendono: le amministrative e le europee”. Sorride il segretario Pd dell’Emilia-Romagna Paolo Calvano, dopo i risultati arrivati dai seggi. Che hanno incoronato, anche nella nostra regione, il grande favorito Nicola Zingaretti per la segreteria del Partito Democratico, con una percentuale intorno al 70%, contro il 18% di Maurizio Martina e il 12 di Roberto Giachetti. Archiviato il periodo renziano, il Partito democratico è alla ricerca di un rilancio del centrosinistra in vista dei prossimi appuntamenti elettorali. Sono circa 185mila le persone che hanno votato in Emilia-Romagna: un dato di affluenza considerato positivo rispetto alle aspettative della vigilia, seppure in calo in tutti i territori rispetto alla precedente tornata del 2017. Per quanto riguarda la Romagna, nel Riminese hanno partecipato circa 10mila persone, nel Ravennate 20mila, nel territorio di Forlì e Cesena 14mila. Esulta anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini, che aveva dato il proprio appoggio a Zingaretti: “Una bella giornata di partecipazione democratica – ha scritto sui canali social – Ripartiamo da qui per dare voce a chi non si sente rappresentato dalle forze di maggioranza e per ricostruire un’alternativa democratica che rimetta al centro il lavoro e i diritti delle persone. Ci attendono scadenze importanti e ravvicinate: rimbocchiamoci le maniche”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi