Politica

ROMA: Salvini al citofono, arriva un’interrogazione al ministro degli Interni

ROMA: Salvini al citofono, arriva un'interrogazione al ministro degli Interni Un’interrogazione al Ministro dell’Interno, presentata dal deputato del Pd Andrea De Maria, per chiedere se “le autorità competenti hanno richiesto a chi  era presente, a tutela della sicurezza, informazioni” e “quali siano, nel caso, i riscontri ricevuti” su quanto è accaduto al Pilastro, rione della periferia di Bologna, la sera in cui il leader della Lega Matteo Salvini ha suonato al citofono di un presunto spacciatore. Come riporta De Maria in una nota, la residente che ha accompagnato l’ex ministro nel quartiere ha riferito, in un’intervista, che è stata contattata da un esponente delle forze dell’ordine dicendo che qualcuno della Lega voleva venire al Pilastro. “A prescindere da azioni legali a propria tutela che possano assumere i cittadini interessati – ha aggiunto il deputato dem – il senatore Salvini ha compiuto un atto evidentemente molto discutibile e anche foriero di generare conflitti e tensioni, alla presenza di numerosi operatori delle forze dell’ordine”.

EMILIA-ROMAGNA: Elezioni, tracollo 5 Stelle, Beppe Grillo sospende la tournée teatrale

EMILIA-ROMAGNA: Elezioni, tracollo 5 Stelle, Beppe Grillo sospende la tournée teatrale Dura batosta per il Movimento 5 Stelle in Emilia-Romagna che in poco più di un anno ha perso qualcosa come 24 punti percentuali. Alle politiche del 2018, infatti, i pentastellati avevano ottenuto in tutta la regione un ragguardevole 27,5% mentre l’attuale candidato, Simone Benini, si attesta sul 3,5%. “Era il risultato che ci aspettavamo” ha detto Benini alla fine del voto mentre il capo politico del movimento Vito Crimi ha speso parole di rassicurazione “Non ci arrendiamo. Abbiamo già avviato il lavoro di organizzazione che ci consentirà un maggiore coordinamento e ci permetterà di essere più presenti sui territori. Sarà fatica e sudore, ma so che siamo in grado di farlo. A una condizione: quella di restare uniti”. Nel frattempo Beppe Grillo ha annullato la sua tournée teatrale che l’avrebbe portato, tra l’altro, a esibirsi il prossimo 13 febbraio al teatro Diego Fabbri di Forlì. Ecco quanto ha riportato sul suo blog: “Devo purtroppo comunicarvi che sono costretto ad annullare le date del mio prossimo tour TERRAPIATTISTA, in partenza a febbraio, per un problema di apnee notturne che negli ultimi tempi non mi sta permettendo di riposare e lavorare correttamente. A breve mi dovrò sottoporre ad un intervento chirurgico e, fra degenza e convalescenza, non sarò in condizione di portare il mio spettacolo in giro per l’Italia. Avremo sicuramente modo di recuperare il tour in futuro”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi