sport

CALCIO: Il Cesena avanza in Coppa, il Ravenna paga l’avvio rinunciatario

CALCIO: Il Cesena avanza in Coppa, il Ravenna paga l'avvio rinunciatario Avanza in Coppa Italia di Serie C il Cesena che espugna lo stadio Benelli di Ravenna col punteggio di 2-4. Entrambi gli allenatori optano per un ampio turnover con i bianconeri assoluti padroni del primo tempo e Ravenna mai operoso. A sbloccare la gara ci pensa Giraudo di testa al 6’ che sfrutta un cross dalla destra, poi sempre lui raddoppio al 9’ in una azione fotocopia ma impatta in spaccata. Al 29’ i giallorossi restano in dieci a causa dell’espulsione di Sirri che atterra Zecca lanciato a rete. Nella ripresa il copione sembra lo stesso, Franco da calcio di punizione sigla il tris poi però la gara cambia e il Ravenna impone il suo gioco tanto che riapre la gara con Nocciolini al 63’ e poi Fiorani in stoccata riapre la partita. Si va nel recupero con l’espulsione di Lora per proteste al 92’, poi a chiudere la gara è il rigore di Sarao che fissa il 2-4 finale. Concitati i minuti finali con Luciano Foschi protagonista forse di qualche parola di troppo ricevuta da un bianconero. Cavalluccio che ora affronterà il Piacenza che nel pomeriggio ha battuto l’Imolese ai calci di rigore.

CALCIO: Franco bello e sfortunato, il Cesena impatta 3-3 con la Fermana

CALCIO: Franco bello e sfortunato, il Cesena impatta 3-3 con la Fermana Sotto la copiosa pioggia che si è abbattuta allo stadio Recchioni di Fermo, al Cesena non riesce l’impresa di portare a casa la vittoria esterna ma si deve accontentare del pareggio col punteggio di 3-3. Sotto al 19′ con l’incornata di Maistrello per i padroni di casa, i bianconeri riescono a riemergere grazie al rigore trasformato da Butic per atterramento in area di Borello al 33′ e dopo due minuti la fucilata di Rosaia porta in vantaggio la formazione di Modesto. La ripresa si apre con la parte superiore della traversa colpita da Borello, poi al 52′ è ancora Maistrello a trovarsi al posto giusto al momento giusto e infila il nuovo pareggio dopo gli sviluppi di un calcio d’angolo. Modesto pesca il jolly dalla panchina ed è Franco: subito dopo essere entrato indovina dal limite sinistro dell’area una traiettoria prelibata per il momentaneo 2-3. Difatti proprio il centrocampista è protagonista nello sporcare in maniera decisiva la punizione di Molinari che spiazza Agliardi per il definitivo pareggio. Cesena che in classifica sale a quota 13 punti proprio in compagnia della Fermana ma con l’ascesa del Gubbio. La zona rossa ora è a meno di un passo.

CALCIO: Ravenna e Cesena non si fanno del male, a Nocciolini risponde Valeri

CALCIO: Ravenna e Cesena non si fanno del male, a Nocciolini risponde Valeri Finisce 1-1 l’atteso derby tra Ravenna e Cesena: un risultato tutto sommato giusto che premia gli sforzi compiuti nel primo tempo dai padroni di casa per mettere le mani sulla partita così come la risposta dei bianconeri che nella ripresa sono andati vicini al sorpasso. Il Ravenna si fa vedere al 17’ con l’assist di Selleri per Lora che coglie la traversa ma c’è fuorigioco dell’ex Monza, poi un minuto più tardi è Giovinco a presentarsi a tu per tu con Agliardi ma il portierone del Cesena ci mette una pezza e salva lo 0-0. Al 28′ il Ravenna va in gol ma la rete di Giovinco è annullata per offside. Il Cesena prova a uscire dal proprio guscio con il cross pericoloso di Zerbin al 38′ prima di costruirsi una grande chance proprio sull’asse Zerbin-Butic: la conclusione ravvicinata dell’ariete croato è debole, però, e Spurio può evitare il peggio. Si arriva così al 45′ quando la difesa del Cesena si fa prendere d’infilata dalla combinazione tra Giovinco e Grassini: cross basso per Nocciolini che beffa Agliardi e consegna così il vantaggio ai giallorossi prima dell’intervallo. Nella ripresa si vede un Cesena più convinto e gli effetti sono subito evidenti: al 50′ Butic si trasforma in suggeritore per Valeri che trova una spettacolare conclusione al volo per il diagonale vincente del pareggio. Cinque minuti più tardi ci prova Rosaia col piazzato, di poco out, poi è ancora Valeri a sfiorare la doppietta personale con una conclusione alta sulla traversa. Al 76′ Purro mette i brividi ad Agliardi con una gran botta dalla distanza ma il finale è tutto del Cesena che non riesce però a concretizzare i colpi di testa di Ricci e Brignani: il derby si chiude così senza né vinti né vincitori col Ravenna che sale a quota 14 punti mentre il Cesena segue sempre staccato di due lunghezze.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi