sport

CALCIO: Il Rimini ribalta la Virtusvecomp, la salvezza in serie C è realtà!

CALCIO: Il Rimini ribalta la Virtusvecomp, la salvezza in serie C è realtà! Il Rimini ce l’ha fatta: col successo per 2-0 ottenuto nella gara di ritorno dei play-out contro la Virtusvecomp Verona la squadra di Mario Petrone ha saputo porre rimedio al ko dell’andata conquistando così la salvezza in serie C. I biancorossi scendono in campo subito col piglio giusto e dopo appena 8 minuti sono già in vantaggio: Bandini mette al centro un cross dalla destra ed è Alex Buonaventura a battere sul tempo il portiere Giacomel per un gol che ribalta completamente i rapporti di forza tra le due squadre. Un Rimini che potrebbe raddoppiare al 26′ ma il portiere della Virtus si supera per dire di no a Candido. Al 43′, però, la bilancia si sposta ulteriormente dalla parte dei padroni di casa: sul corner di Candido è Alimi ad anticipare tutti e a superare Giacomel per la seconda volta. Nella ripresa il Rimini controlla senza troppi affanni la reazione degli scaligeri che al 65′ però sfiorano il gol della speranza con Danti, conclusione alta da posizione favorevolissima. Nel finale i biancorossi riescono a scongiurare ulteriori pericoli sfiorando con Guiebre il punto del 3-0 e ottengono così l’obiettivo tanto bramato: una salvezza che renderà la prossima edizione della serie C una sorta di campionato della Romagna visto che ai blocchi di partenza ci saranno anche Ravenna e Cesena.

CALCIO: Bologna batte Napoli, Mihajlovic “Capolavoro, attendo programmi”

CALCIO: Bologna batte Napoli, Mihajlovic “Capolavoro, attendo programmi” Domenica Sinisa Mihajlovic incontra il patron Saputo per conoscere progetti e budget. Solo dopo deciderà se proseguire la sua avventura a Bologna o esercitare la clausola di uscita dal contratto per inserirsi nel risiko delle panchine italiane o attendere una chiamata dall’estero: “Bologna mi ha dato grande affetto, ma devo rimanere lucido. Avevo un debito, dopo la mia avventura di dieci anni fa, e l’ho ripagato. Ho preso la squadra a gennaio con un piede e mezzo in serie B, ci siamo salvati con una giornata di anticipo. Se poi domani Atalanta e Milan faranno il loro dovere il Bologna chiuderà decimo: è stato un capolavoro e siccome nel calcio se cose non vanno bene si cambia e non c’è riconoscenza adesso aspetto i programmi. Deciderò solo dopo averli conosciuti”.
La sconfitta di Bologna non cambia nulla in casa Napoli, dove Ancelotti è già proiettato al futuro: “Potevamo anche vincerla, ma siamo stati leggeri dietro: nelle gare di fine anno può succedere, ma questa partita non cambia nulla. Scudetto? L’anno prossimo ci proveremo, sappiamo cosa fare sul mercato. In questa stagione abbiamo messo buone basi, Sicuramente giocheremo un calcio più aggressivo con più intensità, ci muoveremo sul mercato per far sì di innestare al gruppo queste caratteristiche”.

CALCIO: Cesena, Tola e due reti di Capellini liquidano la Pergolettese 3-1

CALCIO: Cesena, Tola e due reti di Capellini liquidano la Pergolettese 3-1 Tutto facile per il Cesena nella seconda giornata della poule scudetto di Serie D, ad inchinarsi col punteggio di 3-1 è la Pergolettese all’Orogel Stadium Dino Manuzzi. Bianconeri che giocano in scioltezza dopo il gol di Tola dalla distanza al 17’ a cui ha replicato Capellini prima al minuto 23 e poi nella ripresa al 53’ successivamente alla rete della bandiera di Panatti. L’attaccant si conferma miglior marcatore dei romagnoli con 3 reti in due incontri. Con il primo posto nel minigirone il Cavalluccio si presenta alle fasi finali nazionali come mina vagante, dove su sede neutra incontrerà una tra Lecco o Avellino.

CICLISMO: Masnada regala all’Androni Sidermec una splendida vittoria al Giro

CICLISMO: Masnada regala all'Androni Sidermec una splendida vittoria al Giro Una tappa indimenticabile per l’Androni Sidermec, la sesta del Giro d’Italia che da Cassino ha portato a San Giovanni Rotondo: il team romagnolo ha infatti conquistato una strepitosa vittoria tutta italiana grazie a Fausto Masnada che ha finalizzato come meglio non avrebbe potuto un’azione di fuga che inizialmente aveva coinvolto 13 corridori, salvo poi venire brillantemente conclusa dallo stesso orobico e da Valerio Conti. Nello sprint finale il portacolori dell’UAE Emirates avrebbe poi lasciato campo libero alla conquista della vittoria di tappa di Masnada nella consapevolezza che la maglia rosa sarebbe stata suo appannaggio visto che Roglic era in grave ritardo dopo aver rimediato anche una caduta. È il primo successo italiano di questa edizione 2019 della corsa rosa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi