sport

BASKET: Forlì presenta ricorso per il punto “fantasma” assegnato a Ferrara

BASKET: Forlì presenta ricorso per il punto "fantasma" assegnato a Ferrara Un tiro libero non realizzato da Yankiel Moreno sul punteggio di 15-22 è divenuto la pietra dello scandalo tra Pallacanestro 2.015 Forlì e Bondi Ferrara: sì, perchè a causa di una disattenzione della terna arbitrale il punto è stato comunque assegnato alla squadra ospite e Forlì si è così ritrovata sul punteggio di 15-24 dopo la successiva trasformazione del secondo libero dalla linea della carità operata dalla guardia italo-cubana di Ferrara. Si era a 2’20 dalla fine del primo quarto di una partita che sarebbe poi finita all’overtime: un errore tecnico, dunque, da cui è scaturito il ricorso presentato innanzi al Giudice Sportivo da parte di Forlì che spera di ottenere la ripetizione della partita. La decisione al riguardo è attesa nei prossimi giorni.

CALCIO: Troppo Empoli per il Cesena, ko 5-3 al Castellani | VIDEO

CALCIO: Troppo Empoli per il Cesena, ko 5-3 al Castellani | VIDEO Il Cesena è uscito sconfitto dalla gara con l’Empoli col punteggio ricco di reti di 5-3. Allo stadio Castellani, nella 15° giornata di Serie B, è stato Donnarumma prima su azione e poi su rigore a portare avanti per 2-0 l’Empoli. Ad arrotondare la gara l’incursione di Caputo al 73′. Il 3-1 è firmato dal bel tiro sotto l’incrocio di Fazzi dal limite sinistro, poi la cinquina finale è stata siglata dal neo entrato Zajc e da Krunjc. In pieno recupero Jallow e Moncini hanno alleggerito il passivo sul 5-3 finale. Da segnalare anche la traversa colpita su punizione di Castagnetti al 79’. Si interrompe la striscia di 5 risultati utili consecutivi per i romagnoli.

 

EMPOLI (3-5-2): Provedel; Di Lorenzo, Simic, Veseli; Untersee, Lollo (66’ Bennacer), Castagnetti, Seck (69’ Luperto), Krunic; Donnarumma (80’ Zajc), Caputo. A disp.: Terracciano, Giacomel, Zappella, Romagnoli, Picchi, Traorè, Piu, Ninkovic. All.: Vivarini.

CESENA (4-4-1-1): Agliardi; Perticone (82’ Vita), Rigione, Esposito, Fazzi; Kupisz (86’ Moncini), Schiavone, Kone, Dalmonte (59’ Gliozzi); Laribi; Jallow. A disp.: Fulignati, Melgrati, Mordini, Setola, Donkor, Scognamiglio, Farabegoli, Sbrissa, Maleh, Panico. All.: Castori.

Marcatori: 14’ e 58’ Donnarumma, 73’ Caputo, 76’ Fazzi, 84’ Zajc, 87’ Krunjc, 92’ Jallow, 93’ Moncini

Arbitro: Balice di Termoli

Ammoniti: Lollo, Esposito, Seck, Rigione

Espulsi: nessuno

Note: 4138 spettatori; 1’ minuto di recupero nel primo tempo, 4’ nella ripresa.

VOLLEY: Ravenna, è una marcia trionfale, Castellana Grotte è travolta sul 3-0

VOLLEY: Ravenna, è una marcia trionfale, Castellana Grotte è travolta sul 3-0 Quarta vittoria di fila al Pala De André per la Bunge, che sconfigge in tre set la BCC Castellana Grotte e raggiunge al terzo posto in classifica Civitanova. Trascinata dall’mvp Diamantini e in regia dal sempre lucido Orduna, la squadra di Soli dà vita ad un’altra prova maiuscola, spezzando tra l’altro anche il tabù Castellana, contro cui negli anni passati aveva sempre perso. E in effetti nel primo set sono proprio i pugliesi a partite meglio, salvo subire il ritorno di Ravenna con un Orduna scatenato per firmare il break decisivo e chiudere sul 25-19. Ravenna è a lungo in controllo anche nella seconda frazione, Castellana rientra solo nel finale ma si impappina sul più bello ed è fatale ai pugliesi il “doppio” in palleggio di Hebda: è ancora 25-19. Il filo dell’equilibrio non si spezza neppure nel terzo set ma questa volta è la BCC a menare le danze, salvo subire il ritorno di Ravenna in volata quando Poglajen spara due ace e Buchegger mette la parola fine all’incontro sul 25-21. Una Bunge che festeggia ma che non può tirare il fiato: mercoledì sarà recupero contro Civitanova ma i giallorossi sfideranno i campioni d’Italia da pari a pari.

Il tabellino di Ravenna-Castellana Grotte 3-0
(25-19, 25-19, 25-23)
BUNGE RAVENNA: Orduna 6, Marechal 10, Diamantini 9, Buchegger 14, Poglajen 15, Vitelli 2, Goi (L); Raffaelli. Ne: Georgiev, Pistolesi, Mazzone, Marchini, Gutierrez. All.: Soli
BCC CASTELLANA GROTTE: Hebda 7, Ferreira Costa 4, Paris 2, Moreira 7, De Togni 6, Tzioumakas 7, Cavaccini (L); Canuto, Garnica. Ne: Cazzaniga, Pace (L), Zauli, Rossatti, Ferraro. All.: Lorizio
ARBITRI: Goitre di Torino e Tanasi di Siracusa
NOTE – Ravenna: bs 16, bv 8, errori 12, muri 5; Castellana Grotte: bs 11, bv 2, errori 7, muri 5. Spettatori: 1980 (incasso 7165 euro). Durata set: 26’, 25’, 30’ (tot. 81’). Mvp: Diamantini

CALCIO: Il Cesena incassa un’altra rimonta nella ripresa | VIDEO

CALCIO: Il Cesena incassa un'altra rimonta nella ripresa | VIDEO Al Comunale di Chiavari Entella e Cesena non si risparmiano, con i bianconeri in cerca del quarto risultato utile consecutivo dopo le gare con Foggia, Perugia e Novara. Pronti e via, al 6′ porta subito i suoi frutti l’asse Laribi-Jallow: il tunisino imbecca il gambiano che tra le linee brucia Iacobucci in uscita per il vantaggio al primo affondo. Non tarda la reazione dei biancoazzurri, mentre il Cesena si rintana a riccio, l’Entella prova lo sfondamento sempre sulla corsia destra dei bianconeri con Nizzetto: nel giro di 3 minuti sono altrettanti gli spioventi che La Mantia spreca, prima su Fulignati, poi a lato sui tabelloni pubblicitari. Sul ribaltamento di fronte è il Cesena però ad allungare la forbice: Dalmonte di tacco libera spazio a Laribi, ancora dalla sinistra effettua un assist al bacio per Jallow che insacca il 2-0 e centra una doppietta che lo porta a 5 gol stagionali. Dopo 6 minuti però La Mantia accorcia il risultato di testa, Fulignati non riesce a deviare con forza su assist del solito Nizzetto. Si va negli spogliatoi ma nella ripresa la musica cambia con l’ingresso di Diaw. Al 61′ Laribi ci prova dalla distanza, il suo siluro è disinnescato dall’intervento di Iacobucci. Poi dopo 4 minuti l’epilogo: il secondo assist di giornata di Nizzetto trova lo stacco solitario di Diaw e tutto solo appoggia in rete per il 2-2. L’ultimo sussulto è del Cesena al 87′ Dalmonte allarga per Laribi, il suo rasoterra mette un brivido per i tifosi locali ma al termine dei 5 minuti di recupero, i bianconeri tornato dalla Liguria con solo un punto. La classifica ora vede i romagnoli all’ultimo posto in Serie B insieme a Ternana, Pro Vercelli e Ascoli a quota 13.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi