CESENA: +3,8% di fatturato per Amadori, Francesco Berti nuovo ad

Economia
CESENA: +3,8% di fatturato per Amadori, Francesco Berti nuovo ad Se il 2017 è stato un anno di svolta, il 2018 ha visto il consolidamento di una crescita importante per il gruppo Amadori, leader del mercato avicolo. Il colosso cesenate ha chiuso l’esercizio con un fatturato di 1.255 milioni di euro, in aumento del 3,8% rispetto al 2017. A questo si è aggiunta una proporzionale crescita del margine operativo lordo, che ha raggiunto i 106 milioni di euro, +2,3% rispetto all’anno precedente. I numeri collocano Amadori fra le prime aziende del comparto alimentare italiano, con una quota di mercato pari a un terzo del settore delle carni avicole. Il buon andamento è frutto di ingenti investimenti: negli ultimi quattro anni sono stati superiori ai 200 milioni di euro, focalizzati allo sviluppo di nuove filiere produttive e di referenze innovative. Novità anche per quanto riguarda l’organico aziendale: in occasione della presentazione del bilancio è stato annunciato che Francesco Berti ha assunto ufficialmente l’incarico di amministratore delegato del gruppo, dopo la nomina, lo scorso anno, a direttore generale. “Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti nel 2018, che confermano l’efficacia delle nostre scelte – ha commentato il presidente Flavio Amadori – I risultati premiano l’impegno dei nostri oltre 7.800 collaboratori in tutta Italia e consentono al Gruppo di proseguire nel percorso di sviluppo verso una moderna azienda alimentare, pronta a soddisfare le numerose e variegate richieste di un mercato in continua evoluzione.”

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi