CESENA: Caso di febbre dengue, continua la disinfestazione | VIDEO

Attualità
CESENA: Caso di febbre dengue, continua la disinfestazione | VIDEO E’ questo l’avviso, firmato dal sindaco Paolo Lucchi, che, nella giornata di lunedì, molti cittadini cesenati residenti in centro hanno trovato affisso alla propria porta. Una disinfestazione di emergenza che avverrà nel corso di tre notti per debellare il rischio di un’epidemia. Un caso di febbre dengue è stata infatti diagnosticato a una donna, residente in centro, appena tornata da una vacanza ai tropici. Il caso della donna, ricoverata al reparto malattie infettive di Forlì, ha messo in allarme il Comune che ha fatto scattasse il piano di sorveglianza e controllo della Regione a scopo precauzionale. La dengue è un tipo di virus che causa febbre elevata, vomito e mal di testa e che, nei casi più gravi, può portare alla morte. E’ in realtà poco diffuso in Italia ma, in questo periodo dell’anno, diventa più pericoloso a causa della presenza delle zanzare, che si trasformano in veri veicolo per la diffusione della malattia. Non esiste vaccinazione, l’unica arma di difesa è la prevenzione. Questo il motivo per cui gli operatori di una ditta specializzata hanno effettuato il primo trattamento lunedì e continueranno per i successivi tre giorni anche all’interno delle proprietà private nelle centralissime zone di corte Dandini, Piazza Giovanni Paolo 2, Piazza della Libertà e via Roverella. Nel frattempo, fanno sapere dall’ospedale di Forlì, la paziente ricoverata ha mostrato evidenti segni di miglioramento e, sebbene si trovi ancora sotto osservazione, non risulta in pericolo di vita.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi