CESENA: Stangata del governo, tagliati i fondi per le 3 piazze | VIDEO

Attualità
CESENA: Stangata del governo, tagliati i fondi per le 3 piazze | VIDEO “I soldi per le tre piazze ci sono e i lavori partiranno secondo i tempi previsti” Queste le parole del sindaco di Cesena paolo Lucchi che, dopo il nuovo decreto mille proroghe del governo, si è trovato con quasi 2 milioni di euro in meno di finanziamenti e rilancia “Se i soldi non arrivano da Roma ce li metterà il comune”   E’ una bella tegola quella che il governo ha riservato a 90 comuni italiani ammessi al finanziamento del bando per le periferie. Si parla di un accordo  da 2 miliardi di euro che il governo Renzi aveva sottoscritto lo scorso dicembre che sarebbe servito alla riqualificazione delle aree urbane e che ora, con un colpo di spugna, è stato rinviato al 2020. Soldi che avrebbero fatto comodo anche al comune di Cesena che attendeva 1,8 milioni di euro da investire nel progetto delle tre piazze (Almerici, Bufalini e Fabbri) per un costo totale di 3,3 milioni che, a questo punto, dovrà essere interamente pagato dal comune. “I soldi ci sono lo stesso – ha commentato il sindaco Paolo Lucchi – e i lavori procederanno come da copione” Insomma, i soldi ci sono e non è il caso di piangere miseria anche se, sempre continua il primo cittadino, ci si aspetterebbe di più dai parlamentari locali che siedono al governo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi