EMILIA-ROMAGNA: Approvata la nuova legge sui tirocini, stretta sugli abusi | VIDEO

Attualità
EMILIA-ROMAGNA: Approvata la nuova legge sui tirocini, stretta sugli abusi | VIDEO “No agli abusi, il tirocinio non è e non deve essere un rapporto di lavoro”. Questo è il messaggio arrivato dall’Assemblea regionale emiliano-romagnola, in seguito all’approvazione della nuova legge che regolamenta i tirocini. Il provvedimento introduce delle novità importanti in materia ed entrerà in vigore a partire dal 1 luglio 2019. “I tirocini sono un momento fondamentale per promuovere l’acquisizione di competenze delle persone e accompagnarle al lavoro”, ha detto Patrizio Bianchi, assessore alla Formazione e al Lavoro. Andando nello specifico, la nuova normativa parifica i tirocini formativi e quelli di inserimento al lavoro. Per entrambe le tipologie, il rapporto di tirocinio non potrà superare i 6 mesi di durata. Altra novità è l’istituzione di un sistema di autorizzazione preventiva e tempestiva, la quale dovrà essere rilasciata dall’Agenzia per il Lavoro entro 10 giorni dal recepimento della documentazione di tirocinio. In più, sul fronte della tutela dagli abusi, viene introdotto il divieto di sostituire il personale aziendale in malattia, maternità, ferie o sciopero con i tirocinanti. Tra le altre novità contenute nella legge, c’è l’introduzione di un limite al numero dei tirocinanti che possono essere seguiti contemporaneamente, nonché l’interdizione dalla somministrazione di tirocini per i soggetti che commettono abusi.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi