EMILIA-ROMAGNA: Asfalti cancerogeni, una denuncia vede coinvolti 120 comuni

Cronaca
EMILIA-ROMAGNA: Asfalti cancerogeni, una denuncia vede coinvolti 120 comuni Le agenzie di stampa riportano oggi articoli in cui raccontano l'incredibile denuncia di Angelo Bonelli, coordinatore nazionale dei Verdi, esponente di Europa Verde: sarebbero stati miscelati metalli e sostanze cancerogene negli asfalti usati in ben 120 comuni tra cui molti in Emilia-Romagna.   "Metalli pesanti come fluoruro, bario, piombo, arsenico, mercurio, diossine o sostanze altamente cancerogene come il cromo esavalente sono stati impastati nei conglomerati da cui si ottiene il cemento e il calcestruzzo, in modo da risparmiare e smaltire scorie che avrebbero dovuto essere sottoposte ad un trattamento di decontaminazione." lo denuncia il coordinatore nazionale dei Verdi Angelo Bonelli ed esponente di Europa Verde che aggiunge. "Tra Lombardia, Veneto, Emilia Romagna sono oltre 120 i comuni su cui sono stati sversati, sepolti o incapsulati, tra il 2014-2016, oltre 720 mila tonnellate di conglomerato miscelato con sostanze tossiche, chiamato concrete green, come sottofondo stradale secondo la procura distrettuale antimafia di Venezia con un processo iniziato il 20 marzo scorso." "Le organizzazioni mafiose -continua l'esponente dei Verdi- hanno investito le loro risorse su questo affare e oltre alle "strade del veleno " gli esempi sono diversi: ad Acerra, secondo la DDA di Napoli, la camorra avrebbe costruito una scuola materna con cemento  miscelato con amianto e scarti di acciaierie e polveri di camini industriali, nella ricostruzione post-sismica in Emilia Romagna l'amianto sarebbe stato miscelato con terra per fare le pavimentazioni, secondo l'inchiesta della procura di Bologna sulle 'ndrine nella regione."

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi