EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 97 morti a 762 positivi in 24 ore, trend calante

Attualità
EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 97 morti a 762 positivi in 24 ore, trend calante Sono 10.816 i casi di positività al Coronavirus in Emilia Romagna, 762 in più di ieri.42.395 i test refertati, 4.350 in più sempre rispetto a ieri. Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi, sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Crescono i decessi, passati da 1.077 a 1.174: 97, quindi, quelli nuovi, di cui 64 uomini e 33 donne.  Riguardano 29 residenti nella provincia di Piacenza, 16 in quella di Parma, 10 in quella di Reggio Emilia, 10 in quella di Modena, 13 in quella di Bologna (nessuno nel territorio imolese), 4 in quella di Ferrara, 1 in quella di Ravenna, 4 in quella di Forlì-Cesena (2 nel territorio di Forlì), 9 in quella di Rimini e 1 residente fuori regione. In crescita in Emilia Romagna anche  le guarigioni, che raggiungono quota 792 (71 in più rispetto a ieri), 668 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 124 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.  Complessivamente, sono 4.680 le persone in isolamento a casa, con sintomi lievi, sette in più rispetto ieri le persone ricoverate in terapia intensiva (301 in totale) . "E' un trend positivo rispetto a tutte le giornate precedenti, questo ci fan ben sperare". Lo ha affermato Sergio Venturi, commissario per l'emergenza coronavirus in Emilia-Romagna, a commento dei dati odierni sui contagiati in regione. "Sappiamo bene che siamo in un'area molto aleatoria, abbiamo bisogno di consolidare i dati", ha aggiunto, sottolineando come si inizino ad avere "indicatori significativamente migliori rispetto agli ultimi giorni".  Sulle 71 guarigioni certificate, Venturi si è detto convinto che "sono meno di quelle che sappiamo esserci", questo perché ci sono "ritardi nell'esecuzione del secondo tampone di controllo che, se negativo, certifica la guarigione". I pazienti ricoverati nelle terapie intensive degli ospedali emiliano-romagnoli sono 7 in più di ieri. "Tutti i trasporti in ambulanza eseguiti per coronavirus – ha rimarcato Venturi – sono in calo. Reggio Emilia e Piacenza si stanno attestando su valori uguali, Parma è più in alto ma in calo. Questo indicatore ci dice l'andamento della malattia in tempo reale, non di diversi giorni fa", ha spiegato. "Ferrara è sotto controllo, a Bologna e Modena si registrano ogni tanto dei picchi" e parlando poi della Romagna, il commissario ha elogiato i cittadini riminesi: "i loro sforzi stanno dando risultati prima del previsto, mentre stabile è lo scenario a Forlì-Cesena e Ravenna sebbene con un aumento di contagi sopra la media regionale". Resta il tema delle case protette: "Sono focolai che quando partono vanno spesso a toccare molti anziani", ha raccontato Venturi. "In questi luoghi – ha aggiunto – abbiamo bisogno di mantenere alta la disponibilità di dispositivi di protezione per tutti gli operatori sanitari".

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi