EMILIA-ROMAGNA: Febbre del Nilo, assessore Venturi “siamo alla coda dell’epidemia”

Attualità
EMILIA-ROMAGNA: Febbre  del Nilo, assessore Venturi “siamo alla coda dell'epidemia” "Siamo alla coda dell'epidemia di West Nile. Abbiamo ancora persone ricoverate in terapia intensiva da 20-25 giorni e speriamo di riuscire a guarirle, ma non è escluso che possa accadere che qualcuno di loro non ce la faccia". Lo ha affermato Sergio Venturi, assessore alle Politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna. Le rilevazioni su animali e zanzare, ha aggiunto Venturi, hanno dimostrato una circolazione significativamente inferiore del virus. L'assessore ha annunciato per il prossimo anno lo stanziamento di ulteriori risorse ma i Comuni che non fanno disinfestazioni saranno segnalati. In merito alle vaccinazioni dei bambini ha invece affermato Venturi che nell'ultima settimana c'è stata una corsa alla regolarizzazione che fa ben sperare. La vaccinazione, ha concluso l'assessore, è un gesto fatto per i propri figli e un atto di responsabilità per altri che non possono farlo e non possono stare in nidi e materne dove ci sono bimbi che non sono stati immunizzati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi