EMILIA-ROMAGNA: La crisi di governo agita le acque in vista delle elezioni regionali | VIDEO

Politica
EMILIA-ROMAGNA: La crisi di governo agita le acque in vista delle elezioni regionali | VIDEO La crisi di governo agita le acque in vista delle prossime elezioni per il nuovo presidente dell’Emilia-Romagna. Non solo dal punto di vista del calendario, ma anche sul tema delle alleanze. Si apre il 27 ottobre, si chiude il 26 gennaio. Questa l’ampiezza della finestra elettorale dentro la quale gli emiliano romagnoli potrebbero essere chiamati alle urne per decidere il nuovo governatore. La scelta spetta a chi gioca in casa, vale a dire Bonaccini, che ha già fatto sapere che deciderà assieme al presidente della Corte d’Appello, così come previsto dalla legge. L’impressione è quella che l’attuale governatore preferisca andare a votare il più tardi possibile, vale a dire nel 2020. Un’ipotesi che però non sta bene alla sua diretta avversaria, Lucia Borgonzoni, che ha già chiesto a Bonaccini di rispettare la scadenza dei 5 anni, restando quindi entro la fine del 2019. Un’ipotesi, questa, che prende ancora più forza dopo l’avvio della crisi di governo. Se si andasse a votare per le nazionali in autunno, sarebbe infatti molto probabile un accorpamento dei due appuntamenti elettorali. A far discutere non è soltanto il calendario ma anche il tema delle alleanze, con il M5s che sembra aver rotto i ponti con la Lega. Una crisi che potrebbe avere anche ripercussioni in regione. “Il pd e i 5 stelle hanno già cominciato a frequentarsi” ha detto pochi giorni fa il capogruppo di Forza Italia Andrea Galli, allarmato su una possibile nuova alleanza in chiave anti Lega. “Ci sono dei punti di contatto con i 5 stelle – conferma il capogruppo Pd Caliandro – i programmi e le alleanze le decide il presidente”. A gettare acqua sul fuoco su questa improvvisa passione amorosa è però il capogruppo grillino Andrea Bertani. “L'unica verità è che in Regione Emilia-Romagna il M5S è ed è stata la vera e unica opposizione a Bonaccini. Il M5S si presenta come alternativa alla vecchia politica di PD, Lega, FdI e compagnia cantante, il M5S presenterà i propri candidati”  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi