FAENZA: Incendio alla Lotras, via alle indagini “Capiremo cosa è successo” | VIDEO

Cronaca
FAENZA: Incendio alla Lotras, via alle indagini "Capiremo cosa è successo" | VIDEO Proseguono i monitoraggi di Arpae per rilevare vapori tossici dopo l’enorme incendio che ha coinvolto l’azienda Lotras di Faenza. Nel frattempo la procura di Ravenna ha avviato un’indagine per stabilirne le cause. Continuano a calare i livelli di diossina nell’aria causati dall’incendio alla Lotras di Faenza. Le fiamme sono spente da giorni e anche i pericolosi bracieri che covavano sotto tonnellate di detriti sono stati ormai quasi completamente disinnescati dai Vigili del Fuoco. Nel frattempo Arpae continua a monitorare il livello delle sostanze tossiche presenti nell’aria, con due campionature effettuate sia a Faenza che a Forlì. E i risultati sono buoni. Se pochi giorni fa il livello di diossina nell’aria aveva raggiunto il picco massimo di 1,3 picogrammi per metro cubo, i dati dell’ultimo rivelamento, effettuato il 13 agosto, hanno segnato un livello di 0,046.  Si possono dunque escludere danni per la salute delle persone. Passata la crisi è ora il momento di fare chiarezza sulle cause dell’incendio. Su questo la procura ha aperto un’indagine. Primo obiettivo è naturalmente scoprire se le fiamme siano o meno di origine dolosa, anche se, spiega il procuratore capo Mancini, il lavoro da fare sarà lungo e complesso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi