FAENZA: Presentazione della Nuova Guida del M.I.C.

Speciali
Il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza ha una nuova guida a disposizione di tutti i visitatori che varcheranno le porte della struttura, che si affaccia su Viale Baccarini e dei curiosi che vorranno tenere per loro una soluzione cartacea preziosa, tutta a colori con testi in italiano e inglese su uno dei fiori all’occhiello della città manfreda. La guida verrà presentata al pubblico nella mattinata di domenica 17 gennaio al M.I.C. in occasione della festa di Sant’Antonio Abate, Patrono della ceramica. Edita da EMIL edizioni e a cura della direttrice Claudia Casali e della conservatrice Valentina Mazzotti, il volume è stato progettato come uno strumento agile corredato da molte fotografie per permettere una veloce consultazione e con un linguaggio alla portata di tutti. “È una guida all’insegna dell’internazionalità che racconta l’evoluzione del museo in questi anni”, spiega la direttrice del M.I.C. Claudia Casali. “Con l’apertura nel corso degli ultimi 5 anni delle 6 sezioni nuove era necessario un aggiornamento editoriale della guida pubblicata nel 2008. Le nuove sezioni sono ricche di opere non solo italiane, ma anche internazionali e l’idea è stata quindi quella di rendere un nuovo percorso di visita per il nostro pubblico, soprattutto per quello internazionale partendo dalle grandi civiltà: la pre-colombiana, l’ orientale, la classica, l’islamica e quella del vicino oriente antico.Un nuovo percorso quindi per il museo che racconta l’eccellenza di questo patrimonio  internazionale: la nostra collezione infatti che consta circa 55.000 pezzi è un collezione internazionale ed è questo che noi dobbiamo comunicare al nostro pubblico e ai nostri visitatori”, specifica la Casali. La guida, pur mantenendo un’elevata scientificità dell’argomento si rivolge ad un pubblico vasto anche di non addetti ai lavori ed è realizzata grazie al fondamentale contributo di Caviro. La Responsabile delle relazioni Esterne di Caviro, Sara Pascucci: “ Caviro già da anni collabora con il museo e quest’anno siamo orgogliosi di aver rinnovato l’impegno e di aver supportato e sostenuto concretamente la realizzazione della guida perché si tratta di un progetto molto ambizioso e ricco di competenza, che valorizza e porta all’attenzione del grande pubblico e all’estero una delle più importanti eccellenze a livello locale.” Il volume è acquistabile al bookshop del museo e in tutte le librerie cittadine.
Installa o aggiorna Flash Player
Tags:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi