FORLÌ: Suicidio Rosita, il difensore “Mi auguro discussione su prove e non suggestioni” | VIDEO

Cronaca
FORLÌ: Suicidio Rosita, il difensore "Mi auguro discussione su prove e non suggestioni" | VIDEO Nuova udienza oggi in Corte d’Assise a Forlì per il processo a carico di Roberto Raffoni e Rosita Cenni, i genitori di Rosita Raffoni, la sedicenne morta suicida il 17 giugno del 2014, quando si buttò dal tetto del proprio liceo di Forlì. La madre è accusata di maltrattamenti fino alla morte, mentre il padre è a processo anche per istigazione al suicidio. In aula interviene l’accusa con la requisitoria del pm. In tribunale abbiamo intercettato il difensore dei coniugi Raffoni, Marco Martinez, che ha commentato l’andamento del processo, in attesa della sua arringa prevista per il prossimo 22 maggio. A giugno dovrebbe invece arrivare la sentenza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi