FORLI’-CESENA: Unindustria, ribelli sempre più all’angolo | VIDEO

Attualità
FORLI’-CESENA: Unindustria, ribelli sempre più all’angolo | VIDEO Ribelli sempre più all’angolo nella questione di Unindustria Forlì-Cesena. E’ questa la causa di una serie di provvedimenti, che danno ragione alla linea ufficiale capeggiata Floriano Botta, l’imprenditore milanese che Confindustria ha posto alla reggenza pro tempore di Unindustria Forlì-Cesena, mentre i ribelli schierati con Stefano Minghetti sono stati condannati dal giudice a pagare tutte le spese legali dell’ultima istanza. Come si legge sulla stampa locale, l’invito di Botta è quello di “tornare  nei ranghi” e iniziare un dialogo. Il reggente ha dichiarato infatti che “per chi accetta volontariamente principi e regole del sistema Confindustria la porta è sempre aperta, per far procedere il dialogo e concentrarci sui temi concreti che interessano le imprese e il loro sviluppo”. La circostanza è nata da un esposto che denunciava gravi irregolarità nella gestione dell’associazione. dopo le espulsioni, il licenziamento del direttore, le assemblee e le elezioni non autorizzate. A Minghetti e alleati, della ribellione contro i provvedimenti di Confindustria nazionale, inoltre, il tribunale ha negato la possibilità di utilizzare sede e carta intestata, ma ha declinato anche la richiesta di azzeramento di tutte le decisioni e i provvedimenti operativi messi in azione in questi mesi dal presidente pro tempore e dal commissario operativo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi