EMILIA-ROMAGNA: Scontro Pd – M5S sull’amianto, Gazzolo “Vogliono Oscar alle false notizie”

EMILIA-ROMAGNA: Scontro Pd - M5S sull'amianto, Gazzolo "Vogliono Oscar alle false notizie"  “L’Emilia-Romagna ha già disponibili 3 milioni di euro per continuare le bonifiche delle aziende, che saranno assegnati con un bando pubblico a cui tutti potranno partecipare”. Queste le parole dell’Assessore regionale all’ambiente del Partito Democratico Paola Gazzolo, incalzata nei giorni scorsi sul tema dalla consigliera del Movimento Cinque Stelle Giulia Gilbertoni. “Vuole vincere l’Oscar delle false notizie: siamo ormai a una media di due alla settimana” ha dichiarato l’assessore, che ha poi tracciato un quadro dei futuri investimenti, parte del ‘Piano regionale di Protezione dell’ambiente, di decontaminazione, smaltimento e bonifica ai fini della difesa dei cittadini contro l’amianto’, adottata dalla regione sin dal 1996. “I 3 milioni stanziati si uniscono ai quasi 29 già investiti negli ultimi 15 anni, che, tra l’altro, hanno permesso di intervenire su oltre 70 scuole. – ha attaccato l’assessore – Il nostro impegno continuerà anche con gli 8 milioni e 700 mila euro già deliberati dal Cipe per la bonifica di edifici scolastici e ospedali. I fatti – ha concluso la Gazzolo – sono la migliore risposta a chi vuole ribaltare la realtà a suon di comunicati”. Stanziati, inoltre, nell’ambito della ricostruzione dopo il sisma del 2012, 3,2 milioni per la rimozione e lo smaltimento di 6.500 tonnellate di macerie contenenti amianto. Un progetto ambizioso e necessario alla tutela dei cittadini, in una regione dove ogni anno, in media, si registrano più di 150 nuove diagnosi di mesotelioma maligno.

EMILIA-ROMAGNA: Il Cipe stanzia 394mln, Gentiloni a Bologna elogia la nostra Regione

EMILIA-ROMAGNA: Il Cipe stanzia 394mln, Gentiloni a Bologna elogia la nostra Regione Giornata storica per la Regione Emilia Romagna che in poche ore ha ottenuto il finanziamento per importanti opere infrastrutturali, 290 milioni dal Cipe, ai quali se ne aggiungono altri 32 per la sicurezza sismica e 74 per quella idraulica; a questi c’è la sigla d’intesa per una maggiore autonomia regionale. A Roma oltre Stefano Bonaccini erano presenti anche il governatore della Lombardia Roberto Maroni, e quello del Veneto Luca Zaia. Punti che sono stati toccati anche dal primo ministro Paolo Gentiloni intervenendo in Regione. Dal palco della sala polivalente Guido Fanti il premier si è soffermato sui finanziamenti del Cipe destinati a opere infrastrutturali come il nodo di Casalecchio, previsti 156 milioni, la nuova tangenziale di Mirandola, dal costo complessivo di 10 milioni o il nuovo Hub del porto di Ravenna

Non solo finanziamenti dal Cipe, ma anche l’importante l’accordo preliminare sull’Autonomia che le Regioni assumono come prevede l’articolo 116 della Costituzione all’interno di due elenchi: le 20 competenze concorrenti tra Stato e Regioni, dal commercio con l’estero alla ricerca, all’energia, e le tre competenze esclusive dello Stato: giustizia di pace, istruzione e tutela dell’ambiente.

 

 

EMILIA-ROMAGNA: Il Cipe stanzia 394mln, Gentiloni a Bologna elogia la nostra Regione

EMILIA-ROMAGNA: Il Cipe stanzia 394mln, Gentiloni a Bologna elogia la nostra Regione Giornata storica per la Regione Emilia Romagna che in poche ore ha ottenuto il finanziamento per importanti opere infrastrutturali, 290 milioni dal Cipe, ai quali se ne aggiungono altri 32 per la sicurezza sismica e 74 per quella idraulica; a questi c’è la sigla d’intesa per una maggiore autonomia regionale. A Roma oltre Stefano Bonaccini erano presenti anche il governatore della Lombardia Roberto Maroni, e quello del Veneto Luca Zaia. Punti che sono stati toccati anche dal primo ministro Paolo Gentiloni intervenendo in Regione. Dal palco della sala polivalente Guido Fanti il premier si è soffermato sui finanziamenti del Cipe destinati a opere infrastrutturali come il nodo di Casalecchio, previsti 156 milioni, la nuova tangenziale di Mirandola, dal costo complessivo di 10 milioni o il nuovo Hub del porto di Ravenna

Non solo finanziamenti dal Cipe, ma anche l’importante l’accordo preliminare sull’Autonomia che le Regioni assumono come prevede l’articolo 116 della Costituzione all’interno di due elenchi: le 20 competenze concorrenti tra Stato e Regioni, dal commercio con l’estero alla ricerca, all’energia, e le tre competenze esclusive dello Stato: giustizia di pace, istruzione e tutela dell’ambiente.

 

 

ROMA: Autonomia Emilia-Romagna, tutto pronto per la firma a Palazzo Chigi

ROMA: Autonomia Emilia-Romagna, tutto pronto per la firma a Palazzo Chigi È fissato per oggi alle 12.30, a Palazzo Chigi, l’appuntamento per la firma dell’accordo preliminare in merito all’intesa raggiunta per una maggiore autonomia regionale tra Governo, Regione Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto. L’ha reso noto il sottosegretario per gli Affari regionali Gianclaudio Bressa, delegato dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni a condurre il confronto in rappresentanza del governo. “Come ho sempre detto – ha sottolineato il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini – ciò che firmeremo domani mattina insieme a Veneto e Lombardia è molto importante e conferma quello che dissi in Aula quando ebbi il mandato dall’Assemblea. E cioè che il futuro Parlamento e il futuro Governo non potranno non tener conto di questo accordo preliminare. E’ un fatto molto importante”. L’accordo preliminare ha per oggetto i principi generali, la metodologia e le materie per l’attribuzione alle Regioni che ne hanno fatto richiesta di maggiori forme di autonomia differenziata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi