RAVENNA: Due funzionari di Hera agli arresti domiciliari per concussione

Cronaca
RAVENNA: Due funzionari di Hera agli arresti domiciliari per concussione Sono accusati di aver chiesto soldi, favori o regali agli imprenditori su cui avrebbero dovuto vigilare. A Ravenna due funzionari di Hera sono agli arresti domiciliari nell'ambito dell'Operazione Barabba compiuta dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza. I due sono indagati per concussione e induzione indebita a dare o promettere utilità. Il provvedimento cautelare è stato adottato sulla base delle indagini svolte dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Faenza, coordinate dalla Procura della Repubblica di Ravenna, che hanno messo in luce svariati presunti episodi illeciti in cui i due pare si procurassero denaro, beni ed altre utilità dagli imprenditori incaricati dell’esecuzione di opere destinate a fornire servizi pubblici alla collettività.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi