RAVENNA: I Vespri a Sant’Apollinare in Classe

Speciali
Nella settimana dedicata a Sant’Apollinare, santo patrono della città di Ravenna, si sono svolti i consueti eventi liturgici per la celebrazione del vescovo e santo romano originario di Antiochia. Si è cominciato alle ore 18 con i primi vespri presso la Basilica di Sant’Apollinare in Classe per poi spostarsi alle ore 20 nella Cattedrale di Ravenna in Piazza Duomo da cui è partito il pellegrinaggio con le reliquie del santo nel percorso che ha toccato Piazza del Popolo, Sant’Apollinare Nuovo, San Lorenzo in Cesarea, Area archeologica di Classe, Basilica di Sant’Apollinare in Classe. “Ogni anno ci troviamo in quest’occasione proprio per dare solennità al nostro patrono – spiega Don Mauro Marzocchi Arciprete della Basilica di Sant’ Apollinare in Classe – Per dare un risvolto religioso, ma anche culturale ed artistico della festa patronale che noi ogni anno celebriamo nella Festa di Sant’Apollinare. Apollinare è il patrono di tutta la nostra regione Emilia-Romagna, il primo testimone della fede a portare all’interno di essa il cristianesimo e la fede cristiana. Ha vissuto proprio in questo territorio ed è sepolto in questa Basilica a noi così cara proprio perché raccoglie la testimonianza della sua fede e pone il suo corpo tra di noi. I padri della Chiesa ci hanno sempre ricordato che i  martiri sono coloro che hanno sofferto, testimoniato, gioito con la propria piccola comunità. Oggi noi vogliamo onorare la Festa di Sant’Apollinare con la nostra preghiera, devozione e il nostro essere cristiani sulle orme dei nostri padri”.
Installa o aggiorna Flash Player
Tags:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi