RAVENNA: Il sindaco si schiera con la nave Aquarius e i migranti

Attualità
RAVENNA: Il sindaco si schiera con la nave Aquarius e i migranti Il sindaco Michele De Pascale ha scritto sulla sua pagina Facebook, queste parole, schierandosi a fianco delle vite umane, in merito alla questione della nave Aquarius con a bordo 629 migranti bloccata in mare dopo che il vicepremier e Ministro dell'Interno Matteo Salvini domenica – lanciando l'hashtag '#Chiudiamoiporti' – ha confermato la decisione di non accoglierla nei porti italiani. “Proprio ieri mentre si chiudeva il Festival delle Culture, con un bellissimo momento di confronto e dialogo insieme Riccardo Iacona, Eva Giovannini e quattro giovani ravennati, abbiamo dovuto ascoltare frasi vergognose di chi (sper)giura sul Vangelo e un minuto dopo offende la Costituzione italiana, abbandonando e strumentalizzando centinaia di vite umane. Ravenna città di porto ha ben chiaro cosa significhi salvare vite in mare, conosce il valore dell’accoglienza di persone in pericolo e si unisce idealmente alle città del sud, Napoli, Palermo, Taranto, Messina e Reggio Calabria che hanno dato la loro disponibilità a soccorrere i bambini, le donne e gli uomini a bordo dell’Aquarius”. Pronta la replica del deputato romagnolo della Lega, Jacopo Morrone: “Alla faccia del senso delle istituzioni. Il sindaco, mostra ancora una volta quanto siano aleatori i principi di etica pubblica in certi sindaci Pd che antepongono propaganda e disinformazione a direttive che arrivano da un governo in carica, a cui amministratori pubblici minimamente seri dovrebbero comunque attenersi, anche se in disaccordo nel merito”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi