RAVENNA: Maxi frode di carburante, Fiamme gialle sequestrano 11 milioni di euro | VIDEO

Cronaca
RAVENNA: Maxi frode di carburante, Fiamme gialle sequestrano 11 milioni di euro | VIDEO Vendevano benzina sottocosto senza calcolare l’Iva. Sono stati denunciati per i reati di omessa dichiarazione fiscale, emissione di fatture relative ad operazioni inesistenti, occultamento di scritture contabili e truffa ai danni dello Stato quattro soggetti a cui la Guardia di Finanza di Ravenna, nell’ambito dell’operazione “Black Sea”, ha sequestrato oltre 11 milioni di euro tra 22 beni immobili e disponibilità finanziarie. Come specificano le Fiamme gialle il provvedimento cautelare è stato adottato in esito a una complessa attività di polizia economico-finanziaria condotta dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Cervia, che ha permesso di fare luce su una maxi-frode all’Iva nel settore della commercializzazione di carburante perpetrata dai quattro denunciati che, sfruttando illecitamente la normativa fiscale, avevano architettato un sofisticato sistema per acquistare prodotto petrolifero senza pagare l’Iva e per rivenderlo “sottocosto”, ottenendo così illeciti guadagni. L’operazione arriva in seguito a una precedente che lo scorso anno aveva consentito di individuare due società cartiere inizialmente collocate a Cervia e poi trasferite in provincia di Forlì, e coinvolte in un vasto giro di false fatturazioni. In quel caso le Fiamme Gialle cervesi avevano sottoposto a sequestro beni per oltre 13 milioni di euro, individuando un’ulteriore società coinvolta nell’illecita commercializzazione di prodotti petroliferi, con sede a Napoli.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi