RAVENNA: Processo Cagnoni, nuovi elementi emergono dai cellulari del medico | VIDEO

Cronaca
RAVENNA: Processo Cagnoni, nuovi elementi emergono dai cellulari del medico | VIDEO Non migliora la condizione di Matteo Cagnoni e nel corso della sesta udienza del processo che lo vede alla sbarra come unico accusato della morte della moglie Giulia Ballestri sono stati proprio i suoi due telefonini a finire sotto la lente dell’accusa. Perché Matteo Cagnoni avrebbe chiamato il suo papà e dopo il suo avvocato nei minuti che precedettero il ritrovamento del cadavere della povera Giulia? E ancora: quali le ragioni per cui quella stessa notte aveva mandato un sms alla sua segretaria chiedendole di annullare tutti gli appuntamenti fissati per l’indomani mattina? Interrogativi a cui l’accusa cerca di dare delle risposte, risposte che meriterebbe la stessa Giulia assassinata brutalmente a colpi di bastone e trovata senza vita, seminuda, a tre giorni dalla data del decesso. Nel corso dell’udienza, alla Corte d’Assise sono stati mostrati i filmati del cadavere che illustrano la scena del delitto avvenuto nella notte del 19 settembre 2016 nella casa di via Genocchi. Immagini a cui il medico ravennate non ha retto venendo colto da un mancamento che ha indotto il presidente della Corte a sospendere l’udienza per 15 minuti. “Falla finita!”. Questi i brusii in aula da parte del fratello della vittima, Guido Ballestri, e dell’avvocato della difesa. Dunque toni tesi e tanta tensione. L’accusa, inoltre, si è concentrata su altri elementi che proverebbero la colpevolezza dell’imputato: le due paia di scarpe che indossava il giorno del delitto, quei cuscini verdi tornati sulla poltroncina dove la vittima sarebbe stata colpita la prima volta, e ancora gli sms inviati alla prostituta Marilena e al sacerdote Giovanni Desio, l’ex prete di Casal Borsetti che all’epoca del delitto era finito in carcere con l’accusa di abusi su minori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi