RAVENNA: Relitto in Pialassa, chiesto processo per vertici del Porto

Cronaca
RAVENNA: Relitto in Pialassa, chiesto processo per vertici del Porto Si fa più concreta la possibilità di un processo per i vertici del Porto di Ravenna per l’affondamento della nave cargo Berkan-B in Pialassa. Come riporta il Carlino, la procura della Repubblica ha chiesto il rinvio a giudizio per il presidente dell’Autorità portuale, Daniele Rossi, e per il segretario generale, Paolo Ferrandino. L’ipotesi di accusa è di inquinamento ambientale. Stralciate invece le posizioni del dirigente amministrativo, Fabio Maletti, e di altre due persone proprietarie dell’imbarcazione. Lo scafo della nave che aveva cessato la sua funzione, si era spezzato e progressivamente inabissato nel marzo del 2019. Le indagini hanno fatto luce su una possibile fuoriuscita di idrocarburi che potrebbero avere danneggiato l’ecosistema circostante. Nell’autunno scorso il gip di Ravenna aveva disposto la sospensione dei vertici del Porto, poi annullata dal tribunale del Riesame di Bologna. Ma le perizie in mano ai pm parlano di gabbiani morti a causa di materiale oleoso e affermano che ben prima dell’affondamento della Berkan-B sarebbe stato possibile bonificare le sue cisterne per il carburante.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi