RAVENNA: “Sono stata violentata, ma ero immobile”, parla la 18enne

Cronaca
RAVENNA: "Sono stata violentata, ma ero immobile", parla la 18enne “Non ero consenziente, sono stata violentata”. Ribadisce con fermezza la prima versione dei fatti fornita la 18enne ravennate che sostiene di essere stata stuprata nella notte tra il 5 e il 6 ottobre. Al centro dell’indagine due giovani ora nuovamente in libertà: un 26enne romeno, accusato della violenza, e un 27enne senegalese che avrebbe filmato l’atto carnale. Nel corso delle due ore di interrogatorio avvenuto lunedì, l’adolescente ha ricordato quelle ore: dall’ultimo drink alle docce fredde, due nel dettaglio. Quella sera la vittima era completamente ubriaca perciò non ricorda molti dettagli. Sullo stupro ha detto: “Non mi sono opposta, non me ne rendevo conto. Mi sentivo immobile”. Inoltre, ha aggiunto che avrebbe ricevuto minacce da una donna vicina al romeno. Indagano gli inquirenti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi