RAVENNA: Valle della canna, scattano i primi sequestri | FOTO

Cronaca
RAVENNA: Valle della canna, scattano i primi sequestri | FOTO Dopo il sopralluogo di martedì del Procuratore della Repubblica di Ravenna, Alessandro Mancini, sono scattati i primi sequestri su alcune aree della Valle della Canna, la zona alle porte di Ravenna segnata nei giorni scorsi dalla strage di uccelli acquatici. In serata sono stati apposti, su ordine della Procura, i cartelli che rientrano nel fascicolo aperto contro ignoti. Due le ipotesi di reato che sono configurabili sulla base dell'esito degli accertamenti. Si tratterebbe di inquinamento e di disastro ambientale. Il Procuratore Mancini si era recato nella Valle insieme ai comandanti di polizia locale e carabinieri forestali. Secondo le ultime stime, gli uccelli morti ammontano a circa 2.200 esemplari, circa la metà rispetto ai 4.000-4.500 in precedenza censiti nell'intera valle ravennate. La causa, secondo le analisi eseguite finora, può essere individuata nel botulismo aviare, ovvero un ceppo del botulino che colpisce gli uccelli. Nel caso specifico due sono i fattori che avrebbero agito sull'epidemia, il mancato approvvigionamento di acqua, che al momento è stato ripristinato e un'estate calda e siccitosa.  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi