RAVENNA: Vigile arrestato a Faenza con l’accusa di estorsione

Cronaca
RAVENNA: Vigile arrestato a Faenza con l'accusa di estorsione Un 50enne, agente della polizia locale di Faenza, è stato arrestato dalla Polizia di Stato con l'accusa di estorsione dopo avere ricevuto da una persona 5mila euro. L'uomo, secondo quanto riportato dalla stampa locale, è stato bloccato al culmine di un'operazione di squadra mobile e locale commissariato e ora si trova in carcere a Ravenna. Il 50enne, difeso dall'avvocato Lorenzo Valgimigli, di recente era stato indagato a piede libero con l'ipotesi di reato di istigazione al suicidio in relazione alla morte di un 64enne, socio di una macelleria faentina, trovato morto nel suo negozio nel luglio scorso. Tra i primi a fare la scoperta proprio il vigile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi