RICCIONE: Polo della birra al posto del McDrive, presentato progetto | VIDEO

Attualità
RICCIONE: Polo della birra al posto del McDrive, presentato progetto | VIDEO Al posto dei due archi dorati ci saranno probabilmente dal 2019 dei boccali di birra. Prende corpo il piano di conversione dell’edificio che un tempo ospitava il McDrive di Riccione, sulla Statale Adriatica, in un tempio della birra. La struttura giace abbandonata dal febbraio dell’anno scorso. Nei mesi successivi è stata presa di mira dai vandali oltre ad essere diventato luogo prediletto per la prostituzione e il consumo di droghe. La chiusura del fast-food ha lasciato a casa una ventina di dipendenti, alcuni anche con 10 anni di anzianità. Da tempo c’era un imprenditore interessato a riattivare quel punto di ristoro posizionato in un luogo così strategico, su un’arteria fortemente frequentata tutto l’anno, specie in estate, a metà strada tra Rimini e Riccione. È una nota azienda produttrice di birra del Nord Italia ad aver messo da tempo gli occhi sull’immobile. I contatti con l’amministrazione comunale andrebbero avanti da tempo e in comune sono già stati presentati i progetti che comprendono modifiche all’attuale architettura. Il prossimo step è l’approvazione del progetto in consiglio comunale per il quale si attendono le ultime autorizzazioni. L’obiettivo dell’azienda è quello di aprire in concomitanza con la fiera “Beer attraction” che occuperà i padiglioni riminesi nel febbraio dell’anno prossimo. Due anni esatti dopo la chiusura del McDrive. Sempre che tutte le tempistiche vengano rispettate. Intanto i sindacati CGIL e CISL, che rappresentano gli ex dipendenti del McDrive, continuano a chiedere con forza il reinserimento del personale una volta riaperta l’attività, e affermano di voler procedere per vie legali nei confronti della vecchia gestione: “Chiudendo il locale hanno mascherato la continuità giuridica con l’obiettivo di sbarazzarsi del personale”. Così affermano i sindacati che alle istituzioni chiedono un supporto migliore rispetto a quello avuto nell’ultimo anno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi