RICCIONE: Premiazioni ACSI Stagione 2015 – Presentazione Stagione 2016

Speciali
Domenica 13 dicembre all’Hotel Corallo di Riccione si sono svolte le premiazioni dei circuiti granfondo 2015 di ACSI Ciclismo. Sono stati conferiti riconoscimenti agli atleti protagonisti della stagione appena conclusa e sono state presentate le novità che caratterizzeranno la stagione 2016. Il prossimo anno infatti saranno coinvolte un maggior numero di regioni, prima fra tutte il Lazio che si aggiunge alle altre già presenti, con l’intenzione di completare l’intero stivale italiano per quanto riguarda i territori coperti dagli eventi dell’ente nazionale di promozione sociale, che da oltre cinquant’anni si cimenta con i più svariati settori e discipline. Sarà proprio il Lazio ad ospitare la Granfondo Città di Tolfa, che dopo la prima edizione a furor di popolo con oltre un migliaio di iscritti, nel 2016 sarà gestita da ACSI. Presenti all’evento anche gli organizzatori che hanno presentato le proposte e respiro nazionale in programma per l’anno a venire. Il 2015 rimarca 45.000 tesserati ad ACSI Ciclismo, ben 1.800 società a far parte della numerosa famiglia, 1.300 eventi organizzati, e soprattutto una folta partecipazione alle gare. Il presidente dell’ACSI Emiliano Borgna: “Grazie al lavoro di tutti, grazie alla fiducia che le società ci hanno dato, ACSI Ciclismo è in crescita, abbiamo manifestazioni nuove di grande livello e riteniamo di poter offrire ancora dei servizi migliori a tutti i nostri tesserati. Un ringraziamento speciale va anche al papà di Marco Pantani per averci onorato con la sua presenza e a tutti gli organizzatori, perché è anche merito loro se la nostra attività è cresciuta e crescerà l’anno prossimo ancora di più.” Bello e inatteso il “regalo di Natale” che Borgna ha voluto fare ai presenti, davvero tanti: a premiare c’era il talent delle volate Alessandro Petacchi. Il campione ha consegnato preziose medaglie ai protagonisti delle classifiche assolute, e attestati e “maglie” di campione nazionale a quanti hanno saputo pedalare con grinta, costanza e determinazione. Petacchi nel suo saluto ha aggiunto: “Per il momento la mia idea non è quella di salire su un’ammiraglia o stare troppo all’interno di una squadra, ma avere corridori da allenare dal di fuori. Mi piacerebbe proprio fare il preparatore atletico, ho già cominciato con qualche ragazzo, la cosa mi piace e spero che vada avanti.” E se il risultato di un’annata si misura con i numeri, il successo di una premiazione si affranca con il numero dei premiati presenti. Una festa ben riuscita dunque che conferma come la famiglia ACSI Ciclismo stia vivendo un gran bel momento e come la passione degli amatori accomuni tutte le regioni d’Italia, visto il fitto calendario di eventi annunciati da Emiliano Borgna per il 2016.
Installa o aggiorna Flash Player
Tags:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi