RICCIONE: Rubano i portafogli e svuotano i conti, arrestati madre e figlio | VIDEO

Cronaca
RICCIONE: Rubano i portafogli e svuotano i conti, arrestati madre e figlio | VIDEO Madre e figlio nomadi sono stati arrestati dalla compagnia dei carabinieri di Riccione con l'accusa di aver svuotato i conti correnti di sei malcapitati dopo aver sbirciato e memorizzato i pin dei loro bancomat nel corso di operazioni quotidiane, come la spesa o il prelievo in banca. Secondo la ricostruzione degli inquirenti l'azione si sarebbe ripetuta sempre allo stesso modo: si avvicinavano all'autovettura delle vittime, uno con la scusa di voler sapere dove si trovava l'Ausl, l'altra per sottrarre il portafoglio dalla borsa, o a volte direttamente la borsa intera. Un terzo complice poi andava allo sportello per prelevare tutti i soldi. Sarebbero riusciti così a sottrarre dai 200 agli oltre mille euro a persona. La banda è stata rintracciata dopo le denunce delle vittime di furto e grazie all'incrocio delle loro testimonianze con le riprese delle telecamere comunali e degli esercizi commerciali dove partiva l'azione criminosa. Condannati dal Gip alla misura di custodia cautelare in carcere i due autori principali con l'accusa di furto aggravato in concorso, indebito uso di carte di credito e ricettazione, mentre per il 20enne complice è stata disposto il divieto di dimora sul territorio dell'Emilia-Romagna. Nelle operazioni di distrazione è stata impiegata anche una minorenne, affidata alla competente autorità giudiziaria.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi