RIMINI: Ancora uno stupro, arrestato un marocchino 34enne

Cronaca
Nuovo episodio di violenza sessuale sulla spiaggia di Rimini, dove un marocchino di 34 anni è stato arrestato dai carabinieri per estorsione e stupro. È successo la scorsa notte sul lungomare di Marina Centro intorno alle 5, quando una telefonata al 112 di un uomo segnalava la sua donna in pericolo. Il militare è riuscito a farsi spiegare la posizione precisa nonostante l'uomo fosse sensibilmente alterato dall'alcol ed ha inviato le pattuglie nel luogo dove si stava consumando la violenza.   All'inizio, ai soccorritori, era sembrata una scena normale. Ma poi l'uomo, marocchino di 34 anni, che era stato portato in caserma dai carabinieri, è stato arrestato per violenza sessuale e estorsione: aveva rapinato la donna e stava cercando di violentarla. Dopo avere avvicinato la coppia di parmigiani, un po' alticcia dopo una notte in un locale, ha strappato il cellulare alla donna 40enne, chiedendole di seguirlo in spiaggia per riconsegnarglielo. Quando è stato sulla sabbia ha provato ad abusare di lei. L'amico della donna ha però chiamato i carabinieri che sono intervenuti rapidamente, fermando la violenza e arrestandolo.E' emerso dalle indagini che l'uomo arrestato non fa parte del branco che ha compiuto il doppio stupro a Rimini nella notte tra venerdì e sabato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi