RIMINI: Caccia al piromane seriale dei Casetti, un nome indagato | VIDEO

Cronaca
RIMINI: Caccia al piromane seriale dei Casetti, un nome indagato | VIDEO Una storia ad alto contenuto di stress emotivo per le famiglie residenti nel quartiere Casetti della campagna di Rimini, che per sei mesi sono state in scacco a un piromane seriale. 35 incendi da marzo a settembre appiccati in un raggio di pochi metri l’uno dall’altro nella zona attorno al campo Don Pippo, a ridosso del carcere. Piccole serre private, canneti, pollai. Il malvivente è sempre entrato in azione di notte, coperto dal buio, dando fuoco a proprietà private. E sembra che da qualche giorno gli agenti della Digos abbiano iscritto un nome nel registro degli indagati. Il copione vissuto dai residenti della zona era sempre lo stesso. I cani che iniziavano ad abbaiare nel cuore della notte. Le fiamme che si alzavano da un punto della campagna. Il piromane che puntualmente riusciva a fuggire. E poi i vigili del fuoco, le autobotti. Un intero quartiere per strada, la puzza di fumo nell’aria, i bambini spaventati. C’è chi ci ha raccontato che i propri piccoli hanno sviluppato segni di stress e chiedono di andare via da quel posto. Un padre di famiglia ha cominciato a dormire in soggiorno con le finestre aperte, pronto a dare l’allarme in caso di incendio. Così non si poteva andare più avanti e perciò è partita la raccolta firme del quartiere per chiedere alle istituzioni un intervento decisivo. Da un mese la furia dell’incendiario si è fermata. In giro ci si domanda con chi possa avere un conto in sospeso. La persona che ha rischiato più di tutti è stato un uomo senza fissa dimora alla cui roulotte è stato dato fuoco. La vittima è scampata per miracolo dall’inferno. Ora gli occhi sono puntati alle indagini.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi