RIMINI: Evasione fiscale, Comune pronto a chiudere hotel e locali dei furbetti | VIDEO

Economia
RIMINI: Evasione fiscale, Comune pronto a chiudere hotel e locali dei furbetti | VIDEO “Ci sono evasori sistematici che si ingegnano per non versare i tributi dovuti”. Da questo assunto parte l’attacco del Comune di Rimini alle attività economiche che regolarmente rifuggono dalle imposte, in particolare dalla Tari. Già nelle settimane scorse nella vicina Riccione si è provveduto a modificare il regolamento della tassa sui rifiuti per puntare alla chiusura dei locali indietro coi pagamenti. Rimini attiva delle ulteriori misure con cui punta diritto alla gola degli evasori perenni, i cui nomi sono finiti in una blacklist presente sul tavolo dell’Ufficio Tributi. Queste attività, in particolare alberghi e bar, subiranno una intensificazione dei controlli da parte dell’Asl e dell’Ispettorato del lavoro. La presenza di lavoratori in nero o la mancanza dei requisiti igienico-sanitari saranno l’anticamera per la sospensione della licenza. Per capire l’eccezionalità dell’evasione fiscale a Rimini rispetto alla realtà regionale, basti pensare che in due anni dalla sola Tari evasa sono stati recuperati 10 milioni di euro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi