RIMINI: Inaugurato il Macfrut, focus sull’Africa | VIDEO

Economia
RIMINI: Inaugurato il Macfrut, focus sull'Africa | VIDEO "L'innovazione agricola vuol dire combattere il problema della fame e della malnutrizione infantile, vuol dire produrre in maniera sostenibile riducendo gli effetti dei cambiamenti climatici sull'agroindustria". Lo ha detto a Rimini Emanuela Del Re, vice ministra degli affari esteri, parlando durante l'inaugurazione della fiera Macfrut, la kermesse internazionale dedicata all'ortofrutta. Del Re ha elogiato gli organizzatori e sottolineato l'importanza del focus particolare dell'edizione 2019 dedicato al continente africano, bisognoso di innovazioni. "Il governo italiano – ha proseguito la vice ministra – attribuisce una grandissima importanza all'Africa, l'Italia ha fortemente accresciuto l'attenzione e gli impegni nei confronti del continente per una sempre maggiore stabilità dei paesi africani" "Ritengo che il modello di produzione agroalimentare italiano integrato – ha poi detto la vice ministra Del Re da palco del Macfrut di Rimini – altamente tecnologico e sostenibile possa essere replicato anche nel continente africano, non solo nel settore ortofrutticolo ma anche in quello dell'allevamento e lattiero-caseario. Vorrei citare al riguardo – ha poi aggiunto – la cooperazione italiana allo sviluppo che sta portando avanti il suo tradizionale impegno in materia di sicurezza alimentare e sviluppo agricolo contribuendo a consolidare la leadership dell'Italia nel promuovere un'agricoltura inclusiva, moderna e sostenibile". "Per quanto riguarda i flussi migratori – ha detto la viceministra Emanuela Del Re parlando coi giornalisti al Macfrut di Rimini – noi stiamo cercando di combattere i flussi illegali, lo sfruttamento degli essere umani e i traffici illeciti. Io sono andata, nella mia visita in Niger, a visitare anche i centri dell'Oim per comprendere meglio che cosa si può fare e come riuscire ad evitare che ci siano perdite di vite umane e storie d'orrore come quelle che ho ascoltato in questi centri. La strategia dell'Italia in questo momento – prosegue Del Re – è cercare forme di immigrazione legale sicura: stiamo promuovendo fortemente il modello dei corridoi umanitari, modello che ci stanno copiando anche in Francia e in Germania. Bisogna rafforzare inoltre i paesi di transito dando loro finanziamenti e anche sostegno politico, facendo in modo che anche loro diventino dei poli di consapevolezza per cercare di combattere questo terribile fenomeno dello sfruttamento degli essere umani".

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi