RIMINI: Limiti alla movida, dopo le 21 stop ai drink da asporto | VIDEO

Attualità
RIMINI: Limiti alla movida, dopo le 21 stop ai drink da asporto | VIDEO I bar esultano per avere scongiurato la chiusura dei locali alle 21.30 paventata nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale di Rimini. Dopo il confronto avvenuto all’interno del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, si è optato per lasciare tutto aperto, però dopo le 21 nel centro storico non potranno più essere servite bevande d’asporto, né nei pub della Vecchia Pescheria, tipico ritrovo dei giovani riminesi, né in negozi, mini-market e supermercati. Questo perché gli assembramenti di venerdì e sabato scorsi erano dovuti più che altro a giovani che, dopo aver preso i drink nei locali, si fermavano a consumarli a pochi metri di distanza tra gli stretti vicoli, rendendo impossibile mantenere le distanze interpersonali di un metro. Molti poi rimanevano a chiacchierare senza mascherina dopo aver consumato la bevanda. Dopo cena, dunque, si potrà bere solo se si ha un posto al tavolo. Per incrementare i coperti, si potranno organizzare sedute anche sui banconi dove un tempo veniva venduto il pesce. Niente ingressi contingentati all’area, niente stop alle serate. Solo maggiore ordine. Erano stati gli stessi gestori dei locali della zona, nei giorni scorsi, ad avanzare la proposta dello stop all’asporto per scongiurare la chiusura totale. E si andrà avanti così fino al 30 giugno quando si presume che l’apertura dei locali da spiaggia permetta di diluire la folla. I controlli anti-assembramento saranno rafforzati sia in centro che al mare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi