RIMINI: Nuovo focolaio in ospedale, Ausl “Situazione per ora circoscritta”

Attualità
RIMINI: Nuovo focolaio in ospedale, Ausl “Situazione per ora circoscritta” Sono otto per ora le persone risultate positive al coronavirus tra domenica e lunedì all’interno dell’ospedale Infermi di Rimini a seguito di un focolaio sviluppatosi nel reparto Post-acuti. Non è il primo focolaio a svilupparsi nel nosocomio riminese dall’inizio della pandemia, ma “al momento – come comunica l’Ausl Romagna in una nota – la situazione risulta circoscritta”. Si tratta di 5 uomini e di 3 donne, tutti pazienti del reparto e tutti asintomatici. L’indagine ha avuto inizio quando un uomo in dimissione è risultato positivo al tampone. I nuovi protocolli regionali impongono infatti l’esecuzione dei test per la ricerca del Covid-19 sia alle persone ricoverate che a quelle che vengono dimesse dagli ospedali. Questo per scongiurare l’ingresso del virus nelle strutture sanitarie e la sua diffusione al di fuori di esse. Ma il virus, si sa, è un microrganismo meschino, e talvolta sfugge anche ai controlli più ossessivi. La positività dell’uomo ha fatto subito scattare i tamponi a tappeto tra tutti i pazienti del reparto e gli operatori sanitari dello stesso e degli altri reparti che hanno contatti, seppur minimi, con il Post-acuti. Così le infezioni sono salite a otto. Come riporta il Carlino, gli otto pazienti restano per ora in ospedale e si attendono gli esiti degli esami eseguiti lunedì sul personale. Il focolaio ha fatto attivare l’indagine epidemiologica e il servizio di Sanità pubblica di Rimini che ha predisposto la quarantena per tutti i contatti stretti dei pazienti positivi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi