RIMINI: Sindaci Gnassi e Gennari in piazza contro aumento canoni porti turistici

Attualità
RIMINI: Sindaci Gnassi e Gennari in piazza contro aumento canoni porti turistici Sono una cinquantina gli operatori dei porti turistici italiani scesi in piazza questa mattina a Rimini, sfidando la pioggia, contro l’aumento dei canoni per le concessioni destinate alla nautica. Al loro fianco vi erano il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi (Pd), e di Cattolica, Mariano Gennari (M5s). Alla base della protesta vi è la legge Finanziaria del 2007 che chiede l’applicazione dei canoni anche alle zone del mare territoriale “aventi per oggetto la realizzazione e la gestione delle strutture dedicate alla nautica da diporto”. Un intervento che, secondo chi protesta, ha portato alla quadruplicazione dei canoni. “Questa è a tutti gli effetti una truffa di Stato”, ha detto Gnassi. “Abbiamo decine di milioni di investimenti costruiti su un contratto con lo Stato e lo Stato truffa con il contraente”. Per il presidente di Assomarinas, Roberto Perocchio, basta “un emendamento di tre righe, semplicissimo, che ribadisca un concetto chiaro: non si applica il nuovo canone a chi ha investito per costruire le infrastrutture”. “Abbiamo i porti turistici più belli del mondo, ma ora siamo all’ultima spiaggia”, ha aggiunto il presidente di Ucina, Saverio Cecchi. “Confidiamo che si trovi una soluzione nella finanziaria di fine anno”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi