RIMINI: Strage di locali per abusi edilizi, è la volta del Coconuts | VIDEO

Attualità
RIMINI: Strage di locali per abusi edilizi, è la volta del Coconuts | VIDEO Non si ferma la strage di locali sul lungomare di Rimini finiti nel mirino di Procura, Comune e Soprintendenza per abusi edilizi. L’ultimo sequestro, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì, riguarda la celebre discoteca Coconuts. Già nel dicembre del 2018, come riporta la stampa locale, la Procura della Repubblica aveva contestato le pareti e la copertura della pista da ballo esterna. Manufatti che in un primo tempo erano stati eliminati e che successivamente sono ricomparsi, facendo scattare il provvedimento di sequestro preventivo dell’area interessata. La gestione si difende dando la colpa alle lungaggini burocratiche. Ma il Coconuts è solo l’ultimo di una lunga fila di locali che, nella stessa zona, hanno visto limitare la propria attività o saltare l’estate per provvedimenti simili. È toccato poco più in là, a causa di una pensilina, al ristorante Lo Squero, e poi anche al chiosco Iole, al pub The Barge, ai ristoranti I Marinai e Alla Buona. Allontanandosi dall’area tra piazzale Boscovich e piazzale Fellini, di recente entrata sotto il diretto controllo del Comune di Rimini, il numero degli immobili considerati abusivi aumenta. Situazioni che per decenni non hanno fatto scalpore e che adesso sono vittime di un netto cambio di passo, con l’esponenziale aumento delle segnalazioni.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi