RIMINI: Stupri Miramare, la transessuale peruviana chiede la cittadinanza italiana

Cronaca
RIMINI: Stupri Miramare, la transessuale peruviana chiede la cittadinanza italiana “Fatemi diventare italiana”. E’ questa la richiesta avanzata dalla transessuale peruviana rimasta vittima nella notte del 25 agosto scorso della raffica di violenze commesse a Miramare, Rimini, dalla banda di capeggiata da Guerlin Butungu. La difesa della “donna”, infatti, ha inviato una richiesta di cittadinanza al Questore descrivendo la buona condotta della assistita. Presente a tutte le udienze del processo che ha portato alla condanna a 16 anni di carcere al capobranco, accusato anche di aver commesso violenza sulla coppia dei due turisti polacchi nel corso della stessa notte, la vittima si è mostrata sempre composta, mai offensiva neppure nei riguardi degli aguzzini. Concorda il Questore Maurizio Improta secondo cui la collaborazione della donna con gli inquirenti è stata decisiva per la risoluzione delle indagini.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi