ROMA: Fondi bandi periferie, il Governo trova l’accordo coi Comuni

Politica
ROMA: Fondi bandi periferie, il Governo trova l'accordo coi Comuni "È una notizia positiva che il Governo abbia annunciato il ripristino dei fondi per le periferie, inopinatamente cancellati col decreto Milleproroghe un mese e mezzo fa". Così il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha espresso la sua soddisfazione per l'accordo raggiunto tra Governo e Comuni sulle risorse destinate ai Comuni per la riqualificazione delle periferie.  Martedì Bonaccini aveva preannunciato un ricorso alla Consulta in caso di mancato sblocco: "se il Governo darà corso all'impegno assunto in queste ore – ha detto – noi desisteremo dal ricorso. Non ci interessa il conflitto, anzi: pretendiamo solo che gli impregni assunti siano rispettati e che i 120 milioni per i progetti di riqualificazione delle periferie delle città dell'Emilia-Romagna arrivino nei tempi concordati coi sindaci". In Emilia-Romagna, i progetti e i cantieri già previsti dai Comuni con i fondi stanziati per le periferie prevedono 18 milioni per Bologna, 17 per Reggio-Emilia, 17 per Parma, otto per Piacenza, 18 per Ferrara, 12 per Ravenna, otto per Forlì, 1,8 per Cesena e 18 per Rimini.   SODDISFATTO ANCHE IL SINDACO DI BOLOGNA "Una buona notizia nel caos quotidiano di questo Governo. Grazie alla tenacia dei sindaci, dell'Anci e delle Regioni è stato raggiunto l'accordo tra Governo e Comuni per riattivare il miliardo e 600 milioni di investimenti sulle periferie delle città italiane, che il decreto Milleproroghe aveva scelleratamente congelato. Vigileremo affinché non ci siano ancora sorprese e perché il ripristino dei finanziamenti resti tale". Lo ha detto il sindaco di Bologna Virginio Merola. "Il Comune di Bologna – ha ricordato – ha già pronti, fin dallo scorso agosto, tutti i progetti e siamo in grado di fare partire immediatamente tutte le gare per realizzare le opere previste con i 18 milioni del Piano periferie attese dai cittadini, a cominciare dalla nuova caserma dei carabinieri al Pilastro e dall'intervento della Cineteca all'ex parcheggio Giuriolo". 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi