ROMA: Morte Pantani, Rapetto all’antimafia, “Non era solo in stanza”

Cronaca
ROMA: Morte Pantani, Rapetto all’antimafia, “Non era solo in stanza” Martedì mattina Umberto Rapetto, ex generale della guardia di finanza, è stato ascoltato dalla commissione parlamentare antimafia in merito alla morte di Pantani avvenuta in una stanza di un hotel di Rimini. “Qualcuno era con lui quando la morte è arrivata”, ha dichiarato Rapetto. Quest’ultimo ha fatto riferimento alle macchie di sangue e alla posizione insolita del braccio del ciclista: “Non si può pensare che sia stato lo stesso ciclista a spostarlo”. “Si dice – ha continuato l’ex generale, che Marco Pantani era sempre stato in quella stanza e che era solo. Eppure andando a scavare alcuni giornalisti hanno scoperto che lui da quella stanza è uscito”. L’albergo stesso, ha argomentato Rapetto, “aveva dei sotterranei e un garage, era un hotel usato forse anche per passare qualche ora in intimità, l’accesso dal garage era fuori da qualunque controllo”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi