ROMAGNA: E45, arriva il ‘no’ allo stato di emergenza nazionale

Attualità
ROMAGNA: E45, arriva il ‘no’ allo stato di emergenza nazionale ‘No’ al riconoscimento della stato di emergenza nazionale per la chiusura del ponte Puleto sull’E45. La comunicazione arriva dalla Presidenza del Consiglio, tramite una lettera inviata ai presidenti delle Regioni Emilia-Romagna, Toscana e Umbria. Secondo la missiva, non si sarebbe in presenza di una situazione “imprevista e imponderabile” e i problemi sollevati dovrebbero essere risolti “in via ordinaria” dagli enti competenti. Quanto poi all’assistenza alla popolazione, si tratterebbe di attività “limitate” e quindi, anche in questo caso, da attuare “in via ordinaria”, così come sulle misure di sostegno alle attività economiche, che “non possono essere ricomprese nelle categorie di intervento” previste nelle norme di riferimento. “Dopo due mesi e mezzo dalla chiusura del viadotto- afferma il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini- questa comunicazione rappresenta la prima risposta formale che riceviamo dal Governo e si tratta di un no con motivazioni che appaiono francamente incredibili”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi