ROMAGNA: E45, arriva la protesta dei “Tir lumaca”

Attualità
ROMAGNA: E45, arriva la protesta dei "Tir lumaca" Bloccheremo l’E45 con i nostri “Tir lumaca”. Così Assotir, l’associazione nazionale delle imprese di autotrasporto che ha annunciato per sabato 23 marzo una manifestazione di protesta contro i ritardi nella riapertura del tratto di E45 che collega la Romagna con la Toscana, il cui traffico è ancora proibito ai mezzi pesanti. Assieme a loro anche diversi gruppi di cittadini, tra cui il comitato “Dimenticati della E45” che riserva parole molto dure nei confronti del Governo."Saremo presenti in massa per ribadire con forza il proprio sdegno, soprattutto dopo che il ministro Toninelli aveva garantito la riapertura della strada anche ai mezzi pesanti entro 30 giorni, scaduti proprio in queste ore – prosegue il comitato -. A tutt'oggi nulla è dato conoscere circa le intenzioni del Governo di indennizzare, come è già avvenuto per il territorio genovese colpito dalla tragedia del crollo del ponte Morandi, le imprese locali e gli operatori dell'autotrasporto costretti a subire mancati guadagni ed aumenti di costi operativi a causa delle deviazioni forzate che, in questi soli tre mesi, toccano ormai le migliaia di euro, e che non possono essere certo considerati risolti dalle pur meritorie iniziative della amministrazioni locali". La protesta di sabato avrà inizio dallo svincolo E45 di Lidarno per poi spostarsi a bassa velocità verso Valsavignone. A quel punto i mezzi pesanti invertiranno il senso di marcia per dirigersi verso Sansepolcro.    

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi