ROMAGNA: I Comuni di montagna, “Dateci una no tax area” | VIDEO

Economia
ROMAGNA: I Comuni di montagna, "Dateci una no tax area" | VIDEO Come un piccolo comune ha affrontato l'epidemia da coronavirus? Ecco la storia di San Leo Ci sono alcuni comuni dell'entroterra riminese se sembra abbiano retto meglio al colpo della pandemia. Oltre a Casteldelci, uno di questi è San Leo, lo storico borgo noto, tra le altre cose, per la sua rupe. Durante l'epidemia, racconta il primo cittadino Leonardo Bindi, "noi abbiamo avuto pochi casi e zero decessi" mentre sul fronte economico "abbiamo già perso la primavera con tutti i ponti pari a circa un meno 30-35 % del fatturato annuo del turismo del nostro comune". Ma anche in questo paese di quasi 3000 abitanti si discute di come riavviare il turismo, con una serie di proposte chiare: "Io chiederei – fa appello Bindi – al Governo e alla regione Emilia-Romagna, per tutto l'Appennino, di creare una sorta di 'no-tax area' per quattro o cinque anni dove alle attività della montagna venga ridotto notevolmente il carico dei tributi". 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi