ROMAGNA: Strage a Corinaldo, il cordoglio di Bonaccini, la preoccupazione dei gestori dei locali | VIDEO

Attualità
ROMAGNA: Strage a Corinaldo, il cordoglio di Bonaccini, la preoccupazione dei gestori dei locali | VIDEO Una tragedia che non si deve ripetere. Così i gestori dei locali romagnoli rispondono a quanto successo a Corinaldo, nell’anconetano dove la notte di festa per il concerto di Sfera Ebbasta si è trasformata in una notte da dimenticare. 6 morti e 7 feriti gravi. Difficile controllare l’entrata di spray urticanti che già in altre occasioni hanno creato scompiglio e vittime.  In provincia di Ravenna era accaduto esattamente un anno fa che ignoti spruzzassero spray al peperoncino durante un concerto di Sfera Ebbasta. In quell'occasione il trapper milanese si stava per esibire all'Onyx Club di Russi davanti a una sala gremita di giovani quando, attorno all'una, l'aria del locale era all'improvviso diventata irrespirabile a causa dell'uso di uno spray al peperoncino. L'intervento della sicurezza aveva però scongiurato il peggio: la direzione della discoteca aveva poi fatto evacuare il locale rinviando il concerto di almeno un'ora. Voglio esprimere la mia profonda vicinanza e solidarietà, anche a nome di tutti i cittadini emiliano-romagnoli, alle famiglie delle giovani vittime e ai feriti con l’augurio di pronta e piena guarigione”.  Così il presidente della Regione e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, si è espresso sulla tragedia della discoteca di Corinaldo. “La mia vicinanza e solidarietà al sindaco e alla comunità di Corinaldo e a Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche, per la nuova dura prova cui sono sottoposti i cittadini marchigiani, in attesa che si faccia piena luce sulla vicenda. Questo tributo di giovani morti è assurdo, una tragedia che lascia attoniti e che mai dovrebbe accadere", conclude.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi