ROMAGNA: Termina il lockdown, ripartono gli incidenti. Morti e feriti sulle strade | VIDEO

Cronaca
ROMAGNA: Termina il lockdown, ripartono gli incidenti. Morti e feriti sulle strade | VIDEO Con il traffico nelle strade ritornano anche gli incidenti stradali. Diversi gli episodi ieri in tutta la Romagna, tra cui un mortale. Stava viaggiando in direzione Fusignano a bordo della sua Peugeut quando , all'altezza di un incrocio, è stato colpito da un'altra macchina che arrivava da sinistra, in direzione Bagnacavallo. Così è morto Francesco Guizzano, 81 anni, residente a Bizzuno, piccola frazione di Lugo, nel Ravennate. Nell'impatto, la sua macchina ha prima colpito frontalmente un'altra vettura, una Yaris, per poi terminare la sua corsa in un fosso. I Vigili del Fuoco sono intervenuti per estarre la vittima dalle lamiere e affidarla alle cure del 118 ma, ormai, era troppo tardi. L'uomo è morto sul colpo. Questo uno dei tanti episodi avvenuti domenica in Romagna durante il primo fine settimana di vera riapertura dopo il lockdown. Tanta gente in giro, uguale, tanti incidenti. Questa l'equazione diabolica che ha visto di nuovo le strade macchiarsi di sangue. E, come sempre, la categoria più a rischio è rappresentata dagli appassionati delle due ruote. Domenica notte, intorno all'una e trenta, c'è stato un incidenti che ha coinvolto tre motociclisti che si sono scontrati tra loro all'incrocio tra la circonvallazione meridionale e via Veronese. Ad avere la peggio è stato un 37enne, trasportato all'ospedale Bufalini di Cesena con codice di massima gravità. Proprio a Cesena,in questa rotonda domenica mattina, è avvenuto un altro incidente grave. Questa volta le due ruote appartengo a una bicicletta, quella di Antonio Zanella, agente di Polizia di 49 anni, caduto rovinosamente sull'asfalto dopo essere stato travolto da una Mercedes guidata da una donna di 91 anni. Zanella, che si trovava assieme alla compagna per una normale gita fuori porta è stato ricoverato in rianimazione in condizioni molto gravi. In tutto fa un morto, due feriti gravi, e 4 feriti di minore entità. Un bollettino che sembra essere tristemente tornato ai numeri dell'era pre Covid

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi