11 FEBBRAIO 2024

08:46

NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

569 visualizzazioni


11 FEBBRAIO 2024 - 08:46


NOTIZIA DI ATTUALITÀ

DI

569 visualizzazioni



EMILIA-ROMAGNA: Fine vita, ass. Coscioni, “delibera non fermi nostra legge”

Sul fronte del fine vita, nei giorni scorsi la giunta dell’Emilia-Romagna ha istituito con una delibera il Comitato regionale per l’etica nella clinica, inviando al contempo istruzioni tecnico-operative alle singole Ausl. A stretto giro è arrivato il commento dell’associazione Luca Coscioni. "Solo una legge rappresenta una garanzia per il futuro, perché per annullarla servirebbe un nuovo voto in Consiglio regionale", sostengono Filomena Gallo e Marco Cappato, segretaria e tesoriere dell'associazione. "Se la delibera è preparatoria all'approvazione della nostra legge 'Liberi subito' - osservano - allora è un passo nella giusta direzione. Se invece la delibera sarà usata per fermare la nostra legge, rinviandola a dopo le elezioni, allora ci mobiliteremo per impedirlo". Quindi, chiudono, "chiediamo al Consiglio regionale di assumersi le proprie responsabilità e di votare. Martedì 13 febbraio è già la prima ottima occasione per dimostrare il coraggio di una scelta".




ALTRE NOTIZIE DI ATTUALITÀ

FORLI’: Trasporti, Start Romagna, lavori per oltre 3 milioni

Secondo i dati preconsuntivi 2023 Start Romagna nel bacino di Forlì-Cesena ha operato con i propri mezzi di trasporto pubblico oltre nove milioni e 222mila chilometri, con oltre 18 milioni e 576 mila passeggeri trasportati. E' quanto illustrato dal presidente di Start, Roberto Sacchetti, durante la cerimonia d'inaugurazione a Forlì della nuova sede dell'azienda, nel Palazzo SME, al termine di lavori di straordinaria manutenzione costati oltre 510mila euro e durati diversi mesi. Annunciato che prima dell'estate verrà pubblicata la gara d'appalto per la costruzione di una stazione di rifornimento di metano, da realizzarsi nel deposito dei bus di via Pandolfa, con un costo che si avvicina al milione e mezzo di euro, mentre è in corso di completamento il bando per la realizzazione, nel medesimo deposito, dell'impianto di ricarica dei bus elettrici, anch'esso con un costo che supera il milione di euro. Sul versante della flotta dei mezzi Sacchetti ha sottolineato l'eliminazione dei bus Euro 3 che a fine 2024 non saranno più in servizio, sostituiti da mezzi ecologici alimentati a metano. Fra fine anno e l'inizio del 2025 arriveranno a Forlì i primi 8 mezzi elettrici da otto metri. In arrivo 10 mezzi Scania Irizar a metano liquido 12 metri e 6 Crossway a metano gassoso, 12 mt, per i servizi extraurbani nel territorio provinciale. Tutti sono dotati di sistemi di videosorveglianza di nuova generazione in contatto con le forze dell'ordine, grazie al sistema panic button, a tutela della sicurezza di autisti e viaggiatori.